Se ha denunciado esta presentación.
Se está descargando tu SlideShare. ×

Positivismo

Próximo SlideShare
La crisi del positivismo
La crisi del positivismo
Cargando en…3
×

Eche un vistazo a continuación

1 de 46
1 de 46

Más Contenido Relacionado

Audiolibros relacionados

Gratis con una prueba de 30 días de Scribd

Ver todo

Positivismo

  1. 1. - Seconda metà dell’800 - Epoca di pace, progresso tecnologico, espansione coloniale - influenza: fil, ped, pol, sto, lett, scienze
  2. 2. in primo piano: SCIENTISMO - la conoscenza scientifica e sperimentale, considerata unica forma legittima di conoscenza della realtà. - I Positivisti vissero in un periodo di grandissimi progressi scientifici e ciò diede loro una fortissima e spesso acritica fiducia nella scienza
  3. 3. DIVINIZZAZIONE DEL FATTO POSITIVO: ciò che è: reale, concreto, controllabile, fecondo, pratico, efficace, utile
  4. 4. ELEMENTI COMUNI 1. rifiuto della metafisica e del sapere non dimostrabile scientificamente 2. l'estensione dei metodi delle scienze naturali a tutti i settori del sapere, 3. Fede nel progresso scientifico, fonte di progresso dell'umanità (SCIENTISMO) 4. Diffidenza verso l'interpretazione I fatti vanno raccontati come si sono svolti, senza commenti (verismo - storiografia positivista).
  5. 5. OTTIMISMO • Fiducia nel Progresso illimitato: ogni problema sarà risolto dalla scienza. • I mali del progresso, denunciati da Marx, per loro sono transitori ed eliminabili • La "Belle Epoque" rappresenta il trionfo del positivismo; • Borghesia al potere (si presenta antirivoluzionaria)
  6. 6. PRECURSORI - L'illuminismo: fiducia nella ragione e nel sapere. esaltazione della scienza visione laica della vita - L'empirismo L’esperienza è il punto di partenza di ogni riflessione. Metodo induttivo - Il sensismo Atteggiamento polemico – verso la metafisica – e verso le grandi costruzioni speculative
  7. 7. PRECURSORI • Kant I positivisti condividono i limiti che il criticismo kantiano pone alle scienze filosofiche deduttive e alla metafisica • Affinità tra positivismo e romanticismo? Positivismo = romanticismo della scienza 1. Il divenire è una totalità processuale necessaria 2. Atteggiamento ottimista e giustificazionista 3. Ambizione di trovare nella storia un disegno unitario
  8. 8. POSITIVISMI TEMATICI • Positivismo Sociale e religioso – Comte, Mill e Bentham • Interessi principali legati alla vita sociale, alla giustizia e all'equa distribuzione dei beni, alla politica... • Applicano i metodi delle scienze newtoniane alle scienze umane • Positivismo Evoluzionistico – Darwin • Lotta per la vita, Selezione naturale, Evoluzione – Spencer • Applica l'evoluzionismo anche alle scienze e ai saperi
  9. 9. POSITIVISMI NAZIONALI • FRANCESE • INGLESE • ITALIANO: letteratura (Giovanni Verga) musica (Mascagni: Cavalleria rusticana). • scienze umane (es. Cesare Lombroso e la criminologia) • pedagogia (Aristide Gabelli). Tra i positivisti italiani dell'800 ricordiamo Roberto Ardigò
  10. 10. RUOLO DELLA FILOSOFIA • Ogni scienza ha il suo settore limitato. • La FILOSOFIA COORDINA i risultati delle altre scienze per dare un’interpretazione totale. • SCIENZA DELLE SCIENZE
  11. 11. IN SINTESI IL POSITIVISMO E’ • MONISMO EVOLUZIONISTICO • RELATIVISMO CRITICO • EMPIRISMO GNOSEOLOGICO • AGNOSTICISMO RELIGIOSO
  12. 12. CONSEGUENZE • LETTERATURA: naturalismo, verismo. • PEDAGOGIA:scuola laica • ANTROPOLOGIA: Lombroso • Davanti a questa “metafisica della scienza” vi fu una forte reazione antipositivistica
  13. 13. MERITI • importanza della scienza • stimola la nascita delle scienze umane • prepara l’avvento di un più maturo metodo scientifico (neopositivismo del ‘900)
  14. 14. Clotilde de Vaux (1798-1857)
  15. 15. Il fondatore del positivismo A. Comte
  16. 16. Le opere 1830 – 1844 Corso di filosofia positiva 1851 Catechismo positivista (esposizione dei fondamenti dottrinali della nuova "religione dell'umanità")
  17. 17. PROGETTO 1^ PARTE: SCIENZA IN FILOSOFIA FILOSOFIA DELLA STORIA 2^ PARTE: FILOSOFIA IN RELIGIONE RELIGIONE DELL’UMANITA’ “Fin dall’età di quattordici anni avevo provato il bisogno fondamentale d’una rigenerazione universale, ad un tempo politica e filosofica”
  18. 18. LA LEGGE DEI TRE STADI LA NUOVA RELIGIONE DELLA UMANITA’ CLASSIFICAZIONE DELLE SCIENZE LA SOCIOLOGIA
  19. 19. La legge dei tre stadi OGNI FORMA DI CONOSCENZA UMANA PASSA SUCCESSIVAMENTE PER TRE STADI TEORICI DIFFERENTI E GRADUALI STADIO TEOLOGICO STADIO METAFISICO STADIO POSITIVO
  20. 20. FILOSOFIA DELLA STORIA • I PRIMI DUE SONO PREPARATORI E PROVVISORI. • VANE LAMENTAZIONI SU CIO’ CHE E’ STATO E NON AVREBBE DOVUTO ESSERE
  21. 21. Stadio teologico o fittizio FACOLTÀ OGGETTI DI INDAGINE METODO DI SPIEGAZIONE ORGANIZZAZIONE POLITICO-SOCIALE immaginazione natura degli esseri, cause prime e finali gli dei sono la personificazione delle forze della natura monarchia teocratica e militare Punto di partenza necessario
  22. 22. Stadio metafisico o astratto FACOLTÀ OGGETTI DI INDAGINE METODO DI SPIEGAZIONE ORGANIZZAZIONE POLITICO-SOCIALE ragione speculativa natura degli esseri, cause prime e finali forze astratte (le “essenze”) sovranità popolare democrazia nazionalismo Stadio di transizione
  23. 23. Stadio positivo o scientifico FACOLTÀ OGGETTI DI INDAGINE METODO DI SPIEGAZIONE ORGANIZZAZIONE POLITICO-SOCIALE ragione scientifica i fatti e le loro relazioni per scoprire le leggi leggi invariabili per prevedere la società industriale
  24. 24. Lo stadio teologico • Lo spirito umano si rappresenta i fenomeni come prodotti dall’azione diretta di agenti soprannaturali il cui intervento spiega tutte le anomalie dell’universo.
  25. 25. Lo stadio metafisico • Lo spirito umano, con l’aiuto della ragione speculativa, si spiega le anomalie attribuendole alle “essenze”, delle forze astratte che corrispondono ai diversi enti del mondo e che generano ogni fenomeno.
  26. 26. Lo stadio positivo fisso e definitivo • Lo spirito umano, riconoscendo l’impossibilità di raggiungere nozioni assolute, rinuncia a cercare le cause prime dell’universo e dei relativi fenomeni, ma si applica a osservare le loro leggi effettive e invariabili.
  27. 27. Ci sono 3 stadi nell'individuo nelle scienze nella società teologico: infanzia l'uomo si pone domande sui grandi perché, dando una risposta fantastica società organica: coesa e unificata da certezze universalmente condivise. Potere militare e religioso metafisico: adolescenza pone domande sui perché ultimi, dandovi una risposta astrattamente razionale (cogito, sostanza, sistemi filosofici...) società critica: disgregata e individualistica. Sovranità popolare positivo: maturità non si chiede il "perché, ma il "come", rinuncia a cogliere l'essenza, e studia il fenomeno. Risolve i problemi reali, concreti. nuova società organica. Nuove leggi della società industriale. Sociocrazia
  28. 28. La dottrina della scienza Scienza, donde previsione; previsione, donde azione. SCIENZA = RICERCA DI LEGGI = PREVISIONE = AZIONE Savoir c’est prévoir
  29. 29. I momenti della scienza Osservazione dei fatti Formulazione delle leggi Previsione Azione 1 43 2 MOMENTO TEORICO MOMENTO PRATICO
  30. 30. Quali dei tre stadi prevale? • Nessuno, perché teologia, metafisica e filosofia positiva coesistono in una dimensione di anarchia intellettuale e politica. La società contemporanea Il compito di Comte T M P T T T T M M M M P P P P P
  31. 31. La classificazione delle scienze 0. MATEMATICA 1. ASTRONOMIA 2. FISICA 3. CHIMICA 4. BIOLOGIA 5. SOCIOLOGIA Le scienze vengono da Comte graduate secondo il criterio della complessità crescente e della semplicità decrescente, ossia in base all’astrattezza e alla generalità dei fenomeni che costituiscono l’oggetto delle discipline stesse. La matematica può o no essere considerata una scienza? Clicca il testo per sapere la qualificazione delle altre discipline…
  32. 32. ORDINE LOGICO STORICO PEDAGOGICO 0. MATEMATICA – PITAGORISMO - EUCLIDE 1. ASTRONOMIA – ASTROLOGIA - GALILEI 2. FISICA – MAGIA - NEWTON 3. CHIMICA – ALCHIMIA - LAVOISIER 4. BIOLOGIA – TEORIE VITALISTICHE - BICHAT 5. SOCIOLOGIA - ?????????????? - COMTE
  33. 33. Le escluse La matematica costituisce la base di tutte le altre scienze La psicologia non è una scienza perché osserva i fenomeni interiori La logica è il metodo concreto di tutte le scienze. Ogni scienza ha i suoi principi La metafisica e teologia La morale (sfocia nella sociologia)
  34. 34. E LA FILOSOFIA? •METODOLOGIA DELLE SCIENZE •CI FA CAPIRE COME FUNZIONA LO SPIRITO UMANO
  35. 35. LA SOCIOLOGIA STUDIO DEI FATTI SOCIALI. CONCEPIRE I FENOMENI SOCIALI COME SOGGETTI A LEGGI NATURALI CHE NE RENDONO POSSIBILE LA PREVISIONE
  36. 36. La sociologia DINAMICA SOCIALE Mette in luce le leggi dello sviluppo della società. Studia le analogie e le differenze nelle varie epoche storiche STATICA SOCIALE Mette in luce la relazione necessaria che esiste tra ogni parte del sistema sociale. Elementi comuni a tutte le società ordine progresso
  37. 37. Statica sociale Esemplificazione Criterio TUTTO SI TIENE ISTINTI All’altruismo Alla famiglia Al dovere
  38. 38. Dinamica sociale Esemplificazione Criterio IL PRESENTE È GRAVIDO DEL FUTURO EPOCHE Medioevo Riforma e rivoluzione francese Società scientifica Dalla violenza dei militari Alle dispute dei politici Agli studi concre- ti dei tecnici
  39. 39. LA RELIGIONE “DIO E’ PARTITO SENZA LASCIARE PROBLEMI” COMTE CI FA VEDERE COME E’ SORTA LA FEDE IN DIO, QUALE RUOLO HA SVOLTO E LA SUA MORTE. PER LUI NON C’E’ PIU’ POSTO IL POSITIVISTA NON E’ NE’ DEISTA NE’ ATEO: MA IGNORANTE
  40. 40. La religione della scienza GRANDE ESSERE: l’Umanità GRANDE FETICCIO: la Terra GRANDE MEZZO: lo Spazio Questa è la cosiddetta “Trinità positivistica”.
  41. 41. LA NUOVA RELIGIONE DELL’UMANITA’ NUOVA MORALE: ALTRUISMO VIVERE PER GLI ALTRI UNICA RELIGIONE POSSIBILE
  42. 42. Curiosità 1 • A causa del suo culto sfrenato verso l’umanità, Comte delinea un calendario positivista in cui i mesi e i giorni erano dedicati alle figure più importanti non solo della religione, ma anche dell’arte, della scienza e della politica. Lui è il GRANDE SACERDOTE. La Clotilde De Vaux è l’ ANGELO CUSTODE.
  43. 43. Curiosità 2 • Comte propose persino un nuovo ‘segno della croce’, dato dal passaggio della mano attraverso i “principali organi che la teoria cerebrale assegna ai suoi tre elementi”, ossia all’amore, all’ordine e al progresso.
  44. 44. GIUDIZIO CRITICO LIMITI: la legge dei tre stadi è uma “metafisica della storia; La classificazione delle scienze è basata su concetti opinabili. MERITI: importanza della scienza per il progresso dell’umanità Importanza della sociologia Importanza della storicità della scienza e dei fatti umani

×