Se ha denunciado esta presentación.
Utilizamos tu perfil de LinkedIn y tus datos de actividad para personalizar los anuncios y mostrarte publicidad más relevante. Puedes cambiar tus preferencias de publicidad en cualquier momento.

Diritto dell'arte

12 visualizaciones

Publicado el

4 luglio 2019 – Camera Arbitrale di Milano
Corso di formazione ADR Arte per mediatori

Publicado en: Derecho
  • DOWNLOAD FULL BOOKS, INTO AVAILABLE FORMAT ......................................................................................................................... ......................................................................................................................... 1.DOWNLOAD FULL. PDF EBOOK here { https://tinyurl.com/y6a5rkg5 } ......................................................................................................................... 1.DOWNLOAD FULL. EPUB Ebook here { https://tinyurl.com/y6a5rkg5 } ......................................................................................................................... 1.DOWNLOAD FULL. doc Ebook here { https://tinyurl.com/y6a5rkg5 } ......................................................................................................................... 1.DOWNLOAD FULL. PDF EBOOK here { https://tinyurl.com/y6a5rkg5 } ......................................................................................................................... 1.DOWNLOAD FULL. EPUB Ebook here { https://tinyurl.com/y6a5rkg5 } ......................................................................................................................... 1.DOWNLOAD FULL. doc Ebook here { https://tinyurl.com/y6a5rkg5 } ......................................................................................................................... ......................................................................................................................... ......................................................................................................................... .............. Browse by Genre Available eBooks ......................................................................................................................... Art, Biography, Business, Chick Lit, Children's, Christian, Classics, Comics, Contemporary, Cookbooks, Crime, Ebooks, Fantasy, Fiction, Graphic Novels, Historical Fiction, History, Horror, Humor And Comedy, Manga, Memoir, Music, Mystery, Non Fiction, Paranormal, Philosophy, Poetry, Psychology, Religion, Romance, Science, Science Fiction, Self Help, Suspense, Spirituality, Sports, Thriller, Travel, Young Adult,
       Responder 
    ¿Estás seguro?    No
    Tu mensaje aparecerá aquí
  • Sé el primero en recomendar esto

Diritto dell'arte

  1. 1. NEGRI-CLEMENTI STUDIO LEGALE ASSOCIATO Appassionati d’arte, esperti di diritto 4 luglio 2019 – Camera Arbitrale di Milano Corso di formazione ADR Arte per mediatori Avv. Gilberto Cavagna di Gualdana DIRITTO DELL’ARTE
  2. 2. 2 DIRITTO DELL’ARTE  Attività di due diligence;  Assistenza nella vendita e nell’acquisto in Italia e all’estero;  Contratti di compravendita di opere;  Donazioni, eredità, atti di liberalità e passaggi generazionali di singole opere d’arte e/o di intere collezioni;  Procedure di dichiarazione di interesse culturale, di acquisti coattivi, prelazione d’acquisto da parte dello Stato italiano e assistenza nell’iter procedurale davanti al MiBACT;  Esportazione e importazione, temporanea o definitiva di opere d’arte dall’Italia;  Tutele giuridiche per l’autenticità di opere d’arte;  Diritto di seguito;  Costituzione di fondazioni e trust di opere d’arte;  Contratti di assicurazione, di deposito e di noleggio;  Contratti di prestito per mostre ed esibizioni  Gestione dell’investimento in arte;  Sponsorizzazioni culturali e altre forme di mecenatismo;  Tutela del marchio e del merchandising culturale;  Assistenza nella voluntary disclosure;  Art lending.
  3. 3. 3 PRINCIPALI NORME DI RIFERIMENTO La disciplina dei beni culturali e la tutela degli autori D. lgs. 22 gennaio 2004 n. 42 Codice dei beni culturali Legge 22 aprile 1941 n. 633 Legge autore
  4. 4. 4 BENI CULTURALI …le cose mobili e immobili che presentano interesse artistico, storico, archeologico, etnoantropologico, archivistico e bibliografico e le altre cose individuate in base alla legge quali testimonianze aventi valore di civiltà (art. 2 Codice). di appartenenza pubblica: beni culturali ex lege (salvo che, di massima, attraverso l’apposito procedimento, non si riconosca l’inesistenza di tale interesse inerente al bene); di appartenenza privata: beni culturali in forza dell’apposito provvedimento di dichiarazione dell’interesse culturale «particolarmente importante» avviato dal Soprintendente e dichiarata da parte del Ministero per i Beni e le Attività Culturali (art. 13 e ss. Codice).
  5. 5. 5 BENI CULTURALI E’ esclusa dalla protezione la produzione artistica più recente, ovvero quelli «che siano opera di autore vivente o la cui esecuzione non risalga ad oltre 70 anni», nonché le cose che presentano un interesse artistico, storico, archeologico o etnoantropologico eccezionale per l’integrità e la completezza del patrimonio culturale della Nazione «che siano opera di autore vivente o la cui esecuzione non risalga ad oltre 50 anni» (art. 10 co. 5 Codice).
  6. 6. 6 DISCIPLINA DEI BENI CULTURALI La protezione accordata ai beni culturali comporta alcune limitazioni (al diritto di proprietà): (i) divieto di distruzione, danneggiamento o usi non compatibili con il carattere storico o artistico del bene; (ii) denuncia di trasferimenti di proprietà e detenzione (e diritto di prelazione a favore dello Stato in caso di vendita); (iii) facoltà di ispezione da parte della Soprintendenza al fine di accertare lo stato di conservazione e di custodia del bene; (iv) divieto di rimozione (incluso smembramento di collezioni e scarto di documenti di archivio) e spostamento senza previa autorizzazione; (v) impegno a garantire la conservazione; …
  7. 7. 7 CIRCOLAZIONE DEI BENI CULTURALI (vi) uscita definitiva dal territorio italiano:  è vietata l’uscita definitiva per tutti i beni vincolati, ovvero quelli di appartenenza pubblica, e quelli di proprietà privata, per effetto del provvedimento di dichiarazione dell’interesse culturale;
  8. 8. 8  è soggetta ad autorizzazione ministeriale preventiva (i.e. attestato di libera circolazione, di validità quinquennale; il diniego comporta avvio del procedimento di dichiarazione culturale): le cose che siano opera di autore non più vivente, la cui esecuzione risalga a oltre settant’anni e il cui valore sia superiore a Euro 13.500, nelle quali sia presumibile l’esistenza di un interesse culturale la cui effettività non sia stata però ancora verificata, e alcuni beni elencati nell’art. 11 del Codice, quali fotografie ed esemplari di opere cinematografiche, auto d’epoca con più di 75 anni, ecc.; CIRCOLAZIONE DEI BENI CULTURALI
  9. 9. 9 Diniego dell’attestato di libera circolazione: deve essere sostenuto da adeguata argomentazione e da relazioni di supporto sviluppate in maniera esaustiva, con motivazioni puntuali, riferimenti bibliografici aggiornati e l’associazione ad uno o più dei principi di rilevanza definiti dalla nuova circolare: (i) qualità artistica dell’opera; (ii) rarità (in senso qualitativo e/o quantitativo); (iii) rilevanza della rappresentazione; (iv) appartenenza ad un complesso e/o contesto storico, artistico, archeologico, monumentale; (v) testimonianza particolarmente significativa per la storia del collezionismo; (vi) testimonianza rilevante, sotto il profilo archeologico, artistico, storico, etnografico, di relazioni significative tra diverse aree culturali, anche di produzione e/o provenienza straniera. CIRCOLAZIONE DEI BENI CULTURALI
  10. 10. 10  è libera l’uscita definitiva per le opere artistiche e degli oggetti d’arte di autori viventi o la cui esecuzione non risalga a oltre settant’anni nonché quelle di autori non più viventi e la cui esecuzione risalga ad oltre settant’anni il cui valore sia inferiore a Euro 13.500 (ma occorre dichiarazione comprovante i requisiti). CIRCOLAZIONE DEI BENI CULTURALI
  11. 11. 11 (vii) uscita temporanea dal territorio italiano:  per tutti i beni culturali sottratti o meno all’uscita definitiva, previo rilascio dell’attestato di circolazione temporanea, per gli scopi tassativamente stabiliti, quali ad esempio la realizzazione di mostre/esposizioni d’arte oppure a fini di studio e rilascio di certificati di autenticità da parte di esperti, archivi o fondazioni. CIRCOLAZIONE DEI BENI CULTURALI
  12. 12. 12 (viii) entrata temporanea nel territorio italiano:  le cose che siano opera di autore non più vivente, la cui esecuzione risalga a oltre settant’anni, nelle quali sia presumibile l’esistenza di un interesse culturale la cui effettività non sia stata però ancora verificata, e beni elencati nell’art. 11 del Codice, quali fotografie ed esemplari di opere cinematografiche, auto d’epoca con più di 75 anni, ecc., tutte le cose possono essere certificate dall’ufficio di esportazione, a domanda, sulla base della documentazione comprovante i requisiti; i certificati hanno validità quinquennale (e possono essere prorogati). CIRCOLAZIONE DEI BENI CULTURALI
  13. 13. Art. 1 Legge autore tutela l’opera dell’ingegno “qualunque ne sia il modo e la forma di espressione”, ovvero il risultato dell’attività e dell’espressione artistica del suo autore, disinteressandosi del valore artistico dell’opera (rimesso alla valutazione di altre discipline, come la filosofia dell’arte e l’estetica) a condizione che l’opera abbia «carattere creativo», inteso come apporto personale, capacità di intervenire in modo da evocare suggestioni ed emozioni oltre la mera perizia tecnica e l’esperienza pratica acquisita. LEGGE AUTORE
  14. 14. Art. 2 Legge autore: «In particolare sono comprese nella protezione: 1) le opere letterarie, drammatiche, scientifiche, didattiche, religiose, tanto se in forma scritta quanto se orale; 2) le opere e le composizioni musicali, con o senza parole, le opere drammatico-musicali e le variazioni musicali costituenti di per sé opera originale; 3) le opere coreografiche e pantomimiche, delle quali sia fissata la traccia per iscritto o altrimenti; 4) le opere della scultura, della pittura, dell’arte del disegno, della incisione e delle arti figurative similari; 5) i disegni e le opere dell’architettura; 6) le opere dell’arte cinematografica, muta o sonora, […]; 7) le opere fotografiche e quelle espresse con procedimento analogo a quello della fotografia sempre che non si tratti di semplice fotografia protetta ai sensi delle norme del Capo V del Titolo II; 8) i programmi per elaboratore […]. 9) le banche di dati di cui al secondo comma dell'articolo 1, intese come raccolte di opere, dati o altri elementi indipendenti sistematicamente o metodicamente disposti ed individualmente accessibili mediante mezzi elettronici o in altro modo. La tutela delle banche di dati non si estende al loro contenuto […] . 10) le opere del disegno industriale che presentino di per sé carattere creativo e valore artistico.» LEGGE AUTORE
  15. 15. Design Affinché siano tutelate dalla LDA, richiesto anche requisito del “valore artistico”, inteso come idoneità ad essere considerati oggetti artistici per quanto utili, dotati di un valore intrinseco e di un autonomo riconoscimento. Per la giurisprudenza il valore artistico sussiste se: - inserimento del prodotto in una corrente artistica; - presenza in musei di arte contemporanea; - perdurare del successo del prodotto presso la collettività e gli ambienti, perché storicizzano il giudizio e lo ancorano a criteri di obbiettività (senza tuttavia spostare il momento valutativo in ambito esterno e successivo all’opera); - pubblicazione sulle pagine di numerosi quotidiani e riviste di settore nonché su monografie; - critiche favorevoli di esperti e designers. LEGGE AUTORE
  16. 16. Il diritto d’autore nasce immediatamente con la creazione dell’opera ed è indipendente dalla circostanza che l’opera riporti: - il nome dell’autore oppure - il simbolo. © Non è necessaria alcuna registrazione. L’idea, per poter essere protetta è necessario che sia rappresentata all’esterno e si consolidi in un’espressione nuova, compiuta ed originale e che rappresenti un autonomo e specifico risultato creativo, un’autonoma e definitiva creazione intellettuale LEGGE AUTORE
  17. 17. “E’ reputato autore dell’opera, salvo prova contraria chi è in essa indicato come tale, nelle forme d’uso, ovvero è annunciato come tale, nella recitazione, esecuzione, rappresentazione e radiodiffusione dell'opera stessa. Valgono come nome lo pseudonimo, il nome d’arte, la sigla o il segno convenzionale, che siano notoriamente conosciuti come equivalenti al nome vero” (Art. 8 Legge autore) LEGGE AUTORE
  18. 18. LDA incoraggia la produzione artistica attribuendo all’autore una privativa / incentivo di carattere economico per tutte le utilizzazioni possibili (sistema delle esclusive). DIRITTI PATRIMONIALI DIRITTI MORALI in quanto compatibili con la natura dell’opera La durata dei diritti economici sulle opere protette è di 70 anni oltre la morte dell’autore; i diritti morali non sono invece soggetti ad alcuna limitazione temporale e alla morte dell’autore potranno di norma essere esercitati dai discendenti. LEGGE AUTORE
  19. 19. Diritto di pubblicazione «L’autore ha il diritto esclusivo di pubblicare l’opera. Ha altresì il diritto esclusivo di utilizzare economicamente l’opera in ogni forma e modo, originale o derivato, nei limiti fissati da questa legge, ed in particolare con l’esercizio dei diritti esclusivi indicati negli articoli seguenti» (art. 12 Legge autore) Prima pubblicazione: la prima forma di esercizio del diritto di utilizzazione LEGGE AUTORE
  20. 20. Diritto di esposizione ? LEGGE AUTORE
  21. 21. Diritto di riproduzione « … la moltiplicazione in copie diretta o indiretta, temporanea o permanente, in tutto o in parte dell’opera, in qualunque modo o forma, come la copiatura a mano, la stampa, la litografia, l’incisione, la fotografia, la fonografia, la cinematografia ed ogni altro procedimento di riproduzione» (art. 13 Legge autore) LEGGE AUTORE
  22. 22. Riproduzione in catalogo ? LEGGE AUTORE
  23. 23. Diritto di trascrizione “… ha per oggetto l’uso dei mezzi atti a trasformare l’opera orale in opera scritta o riprodotta con uno dei mezzi indicati nell’articolo precedente” (art. 14 Legge autore) Diritto di esecuzione “… ha per oggetto la esecuzione, la rappresentazione o la recitazione, comunque effettuate, sia gratuitamente che a pagamento, dell'opera musicale, dell’opera drammatica, dell’opera cinematografica, di qualsiasi altra opera di pubblico spettacolo e dell'opera orale. Non è considerata pubblica la esecuzione … dell’opera entro la cerchia ordinaria della famiglia …. [o quella] senza scopo di lucro, all’interno di musei, archivi e biblioteche pubblici ai fini esclusivi di promozione culturale e di valorizzazione delle opere stesse …” (art. 15 Legge autore). LEGGE AUTORE
  24. 24. Diritto di comunicazione al pubblico « … ha per oggetto l’impiego di uno dei mezzi di diffusione a distanza e comprende la comunicazione al pubblico via satellite e la ritrasmissione via cavo, nonché quella codificata con condizioni di accesso particolari; comprende altresì la messa disposizione del pubblico dell’opera in maniera che ciascuno possa avervi accesso dal luogo e nel momento scelti individualmente» (art. 16 Legge autore) LEGGE AUTORE
  25. 25. Diritto di distribuzione « … la messa in commercio o in circolazione, o comunque a disposizione, del pubblico, con qualsiasi mezzo ed a qualsiasi titolo, dell’originale dell’opera o degli esemplari di essa e comprende, altresì, il diritto esclusivo di introdurre nel territorio degli Stati della Comunità europea, a fini di distribuzione, le riproduzioni fatte negli stati extracomunitari» (art. 17 Legge autore) Principio dell’esaurimento: «Il diritto di distribuzione dell’originale o di copie dell’opera non si esaurisce nella Comunità europea, se non nel caso in cui la prima vendita o il primo atto di trasferimento della proprietà nella Comunità sia effettuato dal titolare del diritto o con il suo consenso» (art. 17 co. 2 Legge autore) LEGGE AUTORE
  26. 26. “Senza pregiudizio dei diritti esistenti sull’opera originaria, sono altresì protette le elaborazioni di carattere creativo dell’opera stessa, quali le traduzioni in altra lingua, le trasformazioni da una in altra forma letteraria od artistica, le modificazioni ed aggiunte che costituiscono un rifacimento sostanziale dell'opera originaria, gli adattamenti, le riduzioni, i compendi, le variazioni non costituenti opera originale” (Art. 4 Legge autore) LEGGE AUTORE
  27. 27. Diritto di noleggiare «…la cessione in uso degli originali, di copie o di supporti di opere, tutelate dal diritto d’autore, fatta per un periodo limitato di tempo ed ai fini del conseguimento di un beneficio economico o commerciale diretto o indiretto» (art. 18-bis co.1 Legge autore) da parte di qualsiasi soggetto ≠ Diritto di dare in prestito “… la cessione in uso degli originali, di copie o di supporti di opere, tutelate dal diritto d'autore, fatta da istituzioni aperte al pubblico, per un periodo di tempo limitato, a fini diversi da quelli di cui al comma 1.” (art. 18-bis co.2 Legge autore) LEGGE AUTORE
  28. 28. Indipendenza dei diritti «I diritti esclusivi previsti dagli articoli precedenti sono fra loro indipendenti. L’esercizio di uno di essi non esclude l’esercizio esclusivo di ciascuno degli altri diritti. Essi hanno per oggetto l’opera nel suo insieme ed in ciascuna delle sue parti» (art. 19 Legge autore) LEGGE AUTORE
  29. 29. Sfruttamento dei diritti patrimoniali «I diritti di utilizzazioni spettanti agli autori delle opere dell’ingegno, nonché i diritti connessi aventi carattere patrimoniale, possono essere acquistati, alienati o trasmessi in tutti i modi e forme consentiti dalla legge…» (art. 107 Legge autore) «La trasmissione dei diritti di utilizzazione deve essere provata per iscritto» (art. 110 Legge autore) tra le parti. «La cessione di uno o più esemplari dell’opera non importa, salvo patto contrario, la trasmissione dei diritti di utilizzazione» (art. 109 LDA) LEGGE AUTORE
  30. 30. Diritto di seguito (Art. 144 e ss. Legge autore) Il diritto spettante all’autore di opere artistiche e manoscritti, nonché ai loro eredi, fino al 70esimo anno successivo alla morte dell’ideatore, di riscuotere una percentuale sul prezzo di ogni vendita consecutive alla prima. Si intende come vendita successiva quella comunque effettuata che comporta l’intervento, in qualità di venditori, acquirenti o intermediari, di soggetti che operano professionalmente nel mercato dell’arte, come le case d'asta, le gallerie d'arte e, in generale, qualsiasi commerciante di opere d’arte. Il diritto di seguito non si applica alle vendite quando il venditore abbia acquistato l’opera direttamente dall'autore meno di tre anni prima di tali vendite e il prezzo di vendita non sia superiore a 10.000,00 euro. La vendita si presume effettuata oltre i tre anni dall’acquisto salva prova contraria fornita dal venditore. LEGGE AUTORE
  31. 31. Libere utilizzazioni (Art 65 e ss. Legge autore) - riproduzione per uso di critica e discussione e per uso personale a condizione che tale possibilità non sia in contrasto con lo sfruttamento normale dell’opera - se effettuati a fini di insegnamento o di ricerca scientifica, l’utilizzo deve avvenire per finalità illustrative e per fini non commerciali - riproduzione attraverso la rete internet, a titolo gratuito, di immagini a bassa risoluzione o degradate, per uso didattico o scientifico, purché tale utilizzo non sia a scopo di lucro LEGGE AUTORE
  32. 32. Diritti morali (Art. 20 Legge autore) L’autore conserva il diritto di - rivelarsi e rivendicare la paternità dell’opera, e - opporsi a qualsiasi deformazione, mutilazione o altra modificazione, e a ogni atto a danno dell’opera stessa, che possano essere di pregiudizio al suo onore o alla sua reputazione Il diritto morale è inalienabile (art. 22 Legge autore) e, dopo la morte, può essere fatto valere dai parenti prossimi (art. 23 Legge autore) LEGGE AUTORE
  33. 33. Si discute se la distruzione dell’opera d’arte in unico esemplare costituisca violazione del diritto alla integrità dell’opera e se l’artista abbia il diritto di imporre al proprietario dell’opera d’arte anche l’obbligo di custodirla e procedere a lavori di restauro per preservarne l’integrità ? LEGGE AUTORE
  34. 34. Ritiro dell’opera dal commercio - diritto personale e non trasmissibile «L’autore, qualora concorrano gravi ragioni morali, ha diritto di ritirare l’opera dal commercio, salvo l’obbligo di indennizzare coloro che hanno acquistati i diritti di riprodurre, diffondere, eseguire, rappresentare o spacciare l’opera medesima. … deve notificare il suo intendimento alle persone alle quali ha ceduto i diritti ed alla Presidenza del Consiglio dei Ministri … Entro il termine di 1 anno a decorrere dall’ultima data delle notifiche e pubblicazioni, gli interessati possono ricorrere all’autorità giudiziaria per opporsi all’esercizio della pretesa dell’autore o per ottenere la liquidazione ed il risarcimento del danno» (art. 142 Legge autore). LEGGE AUTORE
  35. 35. Opere collettive “Le opere collettive, costituite dalla riunione di opere o di parti di opere, che hanno carattere di creazione autonoma, come risultato della scelta e del coordinamento ad un determinato fine letterario, scientifico, didattico, religioso, politico od artistico, quali le enciclopedie, le antologie e i giornali, sono protette come opere originali, indipendentemente e senza pregiudizio dei diritti di autore sulle opere o sulle parti di opere di cui sono composte” (art. 3 Legge autore); “è considerato autore dell’opera collettiva chi organizza e dirige la creazione dell’opera stessa” (art. 7 Legge autore) “nell’opera collettiva, salvo patto in contrario, il diritto di utilizzazione economica spetta all’editore dell’opera stessa, senza pregiudizio derivante dall’applicazione dell’art. 7. Ai singoli collaboratori dell’opera collettiva è riservato il diritto di utilizzare la propria opera separatamente, con l’osservanza dei patti convenuti, e in difetto, delle norme” della Legge Autore (Art 38 Legge autore). Durata dei diritti di utilizzazione economica: per ciascun autore, di 70 dalla sua morte; per l’opera considerata come un tutto, 70 dalla prima pubblicazione dell’opera. LEGGE AUTORE
  36. 36. Opere in comunione “Se l’opera è stata creata con il contributo indistinguibile ed inscindibile di più persone, il diritto di autore appartiene in comune a tutti i coautori. Le parti indivise si presumono di valore uguale, salvo la prova per iscritto di diverso accordo. Sono applicabili le disposizioni che regolano la comunione. La difesa del diritto morale può peraltro essere sempre esercitata individualmente da ciascun coautore e l’opera non può essere pubblicata, se inedita, né può essere modificata o utilizzata in forma diversa da quella della prima pubblicazione, senza l’accordo di tutti i coautori. Tuttavia, in caso di ingiustificato rifiuto di uno o più coautori, la pubblicazione, la modificazione o la nuova utilizzazione dell’opera può essere autorizzata dall’autorità giudiziaria, alle condizioni e con le modalità da essa stabilite” (art. 10 Legge autore). Durata dei diritti di utilizzazione economica: 70 dalla morte dell’ultimo coautore LEGGE AUTORE
  37. 37. GRAZIE PER L’ATTENZIONE ! Avv. Gilberto Cavagna di Gualdana Via Bigli, 2 – 20121 Milano Tel. +39.02.303049 Fax +39.02.76281352 g.cavagna@negri-clementi.it www.negri-clementi.it Per news in tema di proprietà intellettuale è possibile iscriversi al gruppo su LinkedIn “TIP TAP - Thoughts on Intellectual Property and Thoughts on Art Protection”: https://www.linkedin.com/groups/12120681/

×