Se ha denunciado esta presentación.
Utilizamos tu perfil de LinkedIn y tus datos de actividad para personalizar los anuncios y mostrarte publicidad más relevante. Puedes cambiar tus preferencias de publicidad en cualquier momento.

La Feltrinelli

457 visualizaciones

Publicado el

  • Sé el primero en comentar

  • Sé el primero en recomendar esto

La Feltrinelli

  1. 1. Fenomenologia dei Media Lisa Scalvini Pa1
  2. 2. . Nasce nei primi anni ’50 , suo fondatore: Giangiacomo Feltrinelli . Nel 1955, nasce la Giangiacomo Feltrinelli Editore . ma già nel 1957 con l'apertura della libreria di Pisa, prende forma la catena di Librerie Feltrinelli. Sono librerie all'avanguardia con ampi settori sono dedicati ai libri tascabili e la vendita, rompendo ogni tradizione, è a libero servizio. . Nel maggio 1989 viene fondata la Feltrinelli International S.r.l., volta a operare nel mercato delle vendite al pubblico di libri prevalentemente in lingua straniera. . Nel dicembre 1995 il Gruppo acquista i negozi RicordiMediaStores, per la distribuzione di musica. Cd, musicassette, dischi, video, spartiti, partiture, prodotti multimediali, strumenti, libri, biglietti per concerti. . Nel 1998, abbandonata da tempo l’attività di distribuzione intermedia, avviene la scissione tra l’attività editoriale e la rete di vendita al dettaglio. Nascono così due diverse società, Giangiacomo Feltrinelli Editore e Librerie Feltrinelli. . Nel 2001, inizia lo sviluppo di un nuovo formato multiprodotto sotto l'insegna la Feltrinelli Libri e Musica. Vengono proposti cocktail di pagine, immagini e note: i più innovativi store di libri, musica, home video, games in Italia da gustarsi in tutta tranquillità direttamente in libreria, potendosi sedere su comode poltrone e con la possibilità di usufruire di un bar interno al negozio. Qui vengono inoltre organizzati quotidianamente incontri con autori, presentazioni di libri e di film, mostre, show-case musicali. Luoghi insomma insieme di svago e di cultura, . Nascono anche i negozi del gruppo Feltrinelli per centri commerciali( La Feltrinelli Village) e per le grandi stazioni ferroviarie (La Feltrinelli express).
  3. 3. .Nasce la Holding Effe 2005 che riporta sotto la sua ala sia la casa editrice che Librerie Feltrinelli. 2007: nasce quello che potremmo considerare un nuovo formato di Feltrinelli: laFeltrinelli.it. , “una libreria virtuale”. -E' un luogo dove si può scoprire, esplorare, comprare ma anche interagire,secondo le più evolute modalità web 2.0 e di community.-Come cita il sito stesso. Il gruppo Feltrinelli, vuole dunque creare anche all’interno del web la stessa atmosfera tranquilla e accogliente dei grandi negozi delle città. La homepage del sito è strutturata in maniera semplice e chiara. Nella barra in alto sono presenti i link di indirizzamento ai più importanti social in cui laFeltrinelli è presente: twitter, facebook, yuotube e instagram.
  4. 4. All’interno del sito è possibile comprare libri, Come scritto in precedenza, nella barra in alto sono musica, biglietti per concerti, gadget, giochi oltre presenti i link di indirizzamento ai più importanti che libri per i ebook. social in cui laFeltrinelli è presente: twetter, facebook, yuotube e instagram. I negozi, gli eventi Vi è una barra di ricerca all’interno del sito e delle organizzati, la effe tv e le applicazioni connesse al slide di immagini di libri e di offerte, libri consigliati, gruppo Feltrinelli. i migliori 100 libri e i suggerimenti che il sito offre per i vari utenti.
  5. 5. La Feltrinelli su facebook si presenta come un servizio agli utenti. Il linguaggio è formale, pacato e gentile, rivolto ad un target molto ampio, dai 20 anni su. La pagina è aggiornata, vengono pubblicati molti post al giorno, ciò con l’obbiettivo di esser sempre presente nella bacheca degli utenti. Post informativi sui servizi, le offerte e di attualità generale oltre che eventi culturali organizzati dal gruppo Feltrinelli. Le foto presenti sono soprattutto quelle pubblicate nei post e gli album sono quelli di eventi tenuti nelle varie librerie. Le foto presenti sono soprattutto quelle pubblicate nei post e gli album sono quelli di eventi tenuti nelle varie librerie. Non vi è una sola pagina su facebook de “laFeltrinelli”, ma ce n’è una per ogni libreria presente nelle varie città (es. la Feltrinelli Milano, etc.). Inoltre rispondono alla maggior parte dei post pubblicati dagli utenti (compresi quelli di lamentela) anche se ripropongono molto spesso la stessa risposta a più post, mantenendo un tono composto e cordiale.
  6. 6. La maggior parte di fanpage sono italiani, al secondo posto gli USA e al terzo la Turchia. la Feltrinelli Fans in Italy
  7. 7. Tendenzialmente il gruppo Feltrinelli, si comporta alla stessa maniera nei diversi social. Anche su twitter dialoga con gli utenti, risponde alle loro richieste e alle loro lamentele. Twitta costantemente, postando tweet uguali a quelli su facebook. Il comportamento che tiene è formale, raramente confidenziale ma garbato. Vengono pubblicati eventi, sconti, offerte promozionali oltre che benefiche, ciò per pubblicizzare le proprie attività.
  8. 8. La Feltrinelli, su questo social, si pubblicizza come “il grande portale della cultura in Italia” e lo fa tramite il caricamento di video promotion, eventi ( così che l’utente , compiaciuto dell’evento pubblicato, sia invogliato a partecipare ai futuri) ed interviste a vari personaggi della cultura italiana. Il canale Youtube de –la Feltrinelli- è uno dei social meno seguiti. I commenti e le discussioni più recenti risalgono a 3 anni fa, seppur i video vengano caricati settimanalmente. l’utente , compiaciuto dell’evento pubblicato, sia invogliato a partecipare ai futuri. Tuttavia in questo c’è meno interazione con l’utenza. Non vi sono risposte nelle discussioni ne nei vari video caricati.

×