Se ha denunciado esta presentación.
Utilizamos tu perfil de LinkedIn y tus datos de actividad para personalizar los anuncios y mostrarte publicidad más relevante. Puedes cambiar tus preferencias de publicidad en cualquier momento.
This eBook is part of the TREeBOOK Gallery Collection.
  It was created in 2010 to promote the digital tree of the eBooks....
La locuzione in lingua latina
   “Panem et Circenses”
indica letteralmente
“pane e corse dei cavalli”.
Oppure “pane e circo”, o “pane e
 spettacolo” o “pasta e festa”.
La parola “circo” allude
sempre alle competizioni
come le olimpiadi, i mondiali
di calcio e le elezioni democratiche.
Per “pane” si intende tutto quello
di cui (pensiamo) abbiamo bisogno,
cioè, tutto quello che consumiamo
       per renderci (in)felici,
comprese le emozioni,
i sentimenti e l'amore.
La locuzione “Panem et circenses”
    é stata creata nelle “Satire”,
opere del poeta latino Giovenale,
    scritte nel 100 d.C. circa,
che parlavano del clima morale
corrotto in cui viveva la società.
La pratica di distribuzioni di grano
    gratuite o a prezzi inferiori
a quelli di mercato (frumentationes)
         era già iniziata prima
ed era stata regolata
   dalle varie lex.
Tutta l'organizzazione politica
  fu modulata sull'esigenza
di rifornire di “frumento”
       “la capitale”.
L'immensa quantità di frumento
    consumato proveniva da
una pluralità di province
ma l'Egitto soddisfaceva
oltre metà del fabbisogno
     di tutto l'Impero.
Le maggiori elargizioni di cibo
  furono fatte da magistrati
che curarono molto anche
   i pubblici spettacoli.
Il termine“Panem et circenses”
 è stato successivamente usato
per definire l'azione politica
di attrarre e mantenere il potere
e di ottenere il consenso popolare
     mediante l'organizzazione
di attività ludiche collettive,
o ancor più specificatamente
a distogliere l'attenzione
dei cittadini dalla vita politica
in modo da lasciarla
   solo alla élite.
Con intenzione simile, si è usata
l'espressione “feste, farina e forca”
per definire la vita nella Napoli
    del periodo borbonico,
in cui all'uso di feste pubbliche
   e di distribuzioni di pane
si accompagnava la pratica di
numerose impiccagioni pubbliche
come dimostrazione della capacità
       del potere politico
di assicurare il mantenimento
della cosidetta legalità (ordine).
“Panem et Circenses” rappresenta
un meccanismo di potere sul popolo.
“Panem et Circenses” è la formula
    del benessere popolare
e quindi politico; un vero
strumento in mano al potere
per far cessare
i malumori delle masse,
che con il tempo ebbero voce
proprio nei luoghi dello spettacolo.
“Panem et Circenses” non é un cliché
  ma una locuzione che rispecchia
la maniera come ancora viviamo,
 2000 anni dopo “pane e circo”.
Free Your Ideas
                                             www.freeyourideas.net



                                    ...
De Luxe Edition
   Bia Simonassi
Switzerland 2010
Panem et Circenses
Panem et Circenses
Panem et Circenses
Panem et Circenses
Panem et Circenses
Próxima SlideShare
Cargando en…5
×

Panem et Circenses

This eBook is part of the TREeBOOK Gallery Collection.
It was created in 2010 to promote the digital tree of the eBooks.
All rights reserved by the artists. Feel free to share this eBook.
To contact TREeBOOK Gallery please write to bia@freeyourideas.net
TREeBOOK Gallery is supported by Free Your Ideas. www.freeyourideas.net.

  • Inicia sesión para ver los comentarios

Panem et Circenses

  1. 1. This eBook is part of the TREeBOOK Gallery Collection. It was created in 2010 to promote the digital tree of the eBooks. All rights reserved by the artists. Feel free to share this eBook. To contact TREeBOOK Gallery please write to bia@freeyourideas.net TREeBOOK Gallery is supported by Free Your Ideas. www.freeyourideas.net.
  2. 2. La locuzione in lingua latina “Panem et Circenses”
  3. 3. indica letteralmente “pane e corse dei cavalli”.
  4. 4. Oppure “pane e circo”, o “pane e spettacolo” o “pasta e festa”.
  5. 5. La parola “circo” allude sempre alle competizioni
  6. 6. come le olimpiadi, i mondiali di calcio e le elezioni democratiche.
  7. 7. Per “pane” si intende tutto quello di cui (pensiamo) abbiamo bisogno,
  8. 8. cioè, tutto quello che consumiamo per renderci (in)felici,
  9. 9. comprese le emozioni, i sentimenti e l'amore.
  10. 10. La locuzione “Panem et circenses” é stata creata nelle “Satire”,
  11. 11. opere del poeta latino Giovenale, scritte nel 100 d.C. circa,
  12. 12. che parlavano del clima morale corrotto in cui viveva la società.
  13. 13. La pratica di distribuzioni di grano gratuite o a prezzi inferiori
  14. 14. a quelli di mercato (frumentationes) era già iniziata prima
  15. 15. ed era stata regolata dalle varie lex.
  16. 16. Tutta l'organizzazione politica fu modulata sull'esigenza
  17. 17. di rifornire di “frumento” “la capitale”.
  18. 18. L'immensa quantità di frumento consumato proveniva da
  19. 19. una pluralità di province ma l'Egitto soddisfaceva
  20. 20. oltre metà del fabbisogno di tutto l'Impero.
  21. 21. Le maggiori elargizioni di cibo furono fatte da magistrati
  22. 22. che curarono molto anche i pubblici spettacoli.
  23. 23. Il termine“Panem et circenses” è stato successivamente usato
  24. 24. per definire l'azione politica di attrarre e mantenere il potere
  25. 25. e di ottenere il consenso popolare mediante l'organizzazione
  26. 26. di attività ludiche collettive, o ancor più specificatamente
  27. 27. a distogliere l'attenzione dei cittadini dalla vita politica
  28. 28. in modo da lasciarla solo alla élite.
  29. 29. Con intenzione simile, si è usata l'espressione “feste, farina e forca”
  30. 30. per definire la vita nella Napoli del periodo borbonico,
  31. 31. in cui all'uso di feste pubbliche e di distribuzioni di pane
  32. 32. si accompagnava la pratica di numerose impiccagioni pubbliche
  33. 33. come dimostrazione della capacità del potere politico
  34. 34. di assicurare il mantenimento della cosidetta legalità (ordine).
  35. 35. “Panem et Circenses” rappresenta un meccanismo di potere sul popolo.
  36. 36. “Panem et Circenses” è la formula del benessere popolare
  37. 37. e quindi politico; un vero strumento in mano al potere
  38. 38. per far cessare i malumori delle masse,
  39. 39. che con il tempo ebbero voce proprio nei luoghi dello spettacolo.
  40. 40. “Panem et Circenses” non é un cliché ma una locuzione che rispecchia
  41. 41. la maniera come ancora viviamo, 2000 anni dopo “pane e circo”.
  42. 42. Free Your Ideas www.freeyourideas.net Created and Produced by Bia Simonassi Images by DeviantArt.com Promoted by FreeYourIdeas.net Find more at TreeBookGallery.blogspot.com This eBook is part of the TREeBOOK Gallery Collection. It was created in 2010 to promote the digital tree of the eBooks. All rights reserved by the artists. Feel free to share this eBook. To contact TREeBOOK Gallery please write to bia@freeyourideas.net TREeBOOK Gallery is supported by Free Your Ideas. www.freeyourideas.net.
  43. 43. De Luxe Edition Bia Simonassi Switzerland 2010

×