Se ha denunciado esta presentación.
Utilizamos tu perfil de LinkedIn y tus datos de actividad para personalizar los anuncios y mostrarte publicidad más relevante. Puedes cambiar tus preferencias de publicidad en cualquier momento.
Teorie e metodologie dell’E-Learning e
della media education

Tecnologie dei media
digitali
Prof. Graziano Cecchinato

Cor...
Intelligenza collettiva

Il caso “Wikipedia”

Corsista: Magdalini-Rea Mategaki
Che cos’ è Wikipedia
Wikipedia è stata fondata nel gennaio del 2001.

Inizialmente il progetto si chiamava Nupedia e l’ide...
Il concetto della libera
distribuzione
Gli articoli sono pubblicati in forma anonima e non possono essere testi coperti da...
Quali sono le
caratteristiche?
Il wiki, secondo la definizione di Wikipedia, è «un sito web (o altrimenti una
collezione d...
I cinque pilastri di
Wikipedia
1.

un'enciclopedia. si tratta di un’enciclopedia sul web. Non
fanno assolutamente parte di...
Accuratezza ed affidabilità
Wikipedia spesso è stata argomento di discussione su quanto sia uno
strumento di sapere credib...
Wikipedia: intelligenza
connettiva o collettiva?
Kerckhove definisce Wikipedia un esempio perfetto di intelligenza connett...
Intelligenza connettiva
Attraverso gli strumenti della Rete possono svilupparsi nuove forme di
creatività, frutto di una r...
Caratteristiche
dell’intelligenza connettiva
•

La conoscenza è in rete e distribuita

•

L’atto di conoscere significa po...
Intelligenza collettiva
L'intelligenza collettiva è ciò che nasce quando le conoscenze sono messe in
comune in modo tale d...
Caratteristiche
dell’intelligenza collettiva
•

Cooperazione: risolvere problemi tramite collaborazione

•

Organizzazione...
Link di approfondimento:
http://gabrielecaramellino.nova100.ilsole24ore.com/2010/05/un
-caff%C3%A8-con-derrick-de-kerckhov...
Próxima SlideShare
Cargando en…5
×

Intelligenza collettiva: Il caso Wikipedia

726 visualizaciones

Publicado el

UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI PADOVA
Laurea magistrale inTeorie e metodologie delle-learning e della media education
TECNOLOGIE DEI MEDIA DIGITALI Prof. Graziano Cecchinato
Corsista:Magdalini Rea Mategaki

Publicado en: Educación
  • Sé el primero en comentar

  • Sé el primero en recomendar esto

Intelligenza collettiva: Il caso Wikipedia

  1. 1. Teorie e metodologie dell’E-Learning e della media education Tecnologie dei media digitali Prof. Graziano Cecchinato Corsista: Magdalini-Rea Mategaki
  2. 2. Intelligenza collettiva Il caso “Wikipedia” Corsista: Magdalini-Rea Mategaki
  3. 3. Che cos’ è Wikipedia Wikipedia è stata fondata nel gennaio del 2001. Inizialmente il progetto si chiamava Nupedia e l’idea era quella di costruire un’enciclopedia tradizionale online con contenuti scritti da redattori e sottoposti a revisione, ma aperti al libero accesso. La differenza tra Nupedia e Wikipedia che la prima è «chiusa», la seconda è «aperta», e al suo sviluppo può collaborare chiunque. Attualmente essa viene gestita da utenti volontari ed è autofinanziata tramite sottoscrizioni e donazioni. Tale enciclopedia è dedicata a incoraggiare la crescita, lo sviluppo e la distribuzione gratuita di contenuti liberi in progetti basati sulla tecnologia wiki. Corsista: Magdalini-Rea Mategaki
  4. 4. Il concetto della libera distribuzione Gli articoli sono pubblicati in forma anonima e non possono essere testi coperti da diritto d’autore o, se lo sono, devono essere pubblicati con regolare autorizzazione. Tutti i testi immessi devono essere rilasciati in accordo con la GNU Free Documentation License (GFDL), che assicura la libera distribuzione di Wikipedia: se così non fosse il progetto stesso verrebbe snaturato. I contenuti di Wikipedia possono inoltre essere liberamente riutilizzati e possono essere inseriti in altri prodotti, anche per scopi commerciali. Corsista: Magdalini-Rea Mategaki
  5. 5. Quali sono le caratteristiche? Il wiki, secondo la definizione di Wikipedia, è «un sito web (o altrimenti una collezione di documenti ipertestuali) che permette agli utilizzatori di aggiungere contenuti, come in un forum, ma a qualsiasi utilizzatore anche di modificare i contenuti esistenti». I wiki fanno sì che ogni utente diventi un possibile collaboratore di un ampio progetto. Il fruitore può collaborare a un progetto ed essere attivo non soltanto perché reagisce a un contenuto immesso da altri come ad esempio avviene nei blog e nei forum. Il concetto fondamentale è che Wikipedia è un progetto a base democratica. Questa è la natura propria di ogni wiki. Non esiste un «centro» o un «redattore capo» come in una rivista (cartacea o digitale), ma esiste una comunità che collabora al progetto. Corsista: Magdalini-Rea Mategaki
  6. 6. I cinque pilastri di Wikipedia 1. un'enciclopedia. si tratta di un’enciclopedia sul web. Non fanno assolutamente parte discussioni tipo chat, autobiografie promozionali ecc. 2. Wikipedia ha un punto di vista neutrale. Il “punto di vista neutrale” è un risultato collettivo, non raggiungibile individualmente. 3. Wikipedia libera. permessa a chiunque 4. Wikipedia ha un codice di condotta. In generale viene consigliato di evitare gli attacchi personali, di presumere la buona fede degli interlocutori, di non annullare le modifiche apportare da altri utenti. 5. Wikipedia non ha regole fisse: non essere timido (be bold). Il software wiki minimizza i rischi di causare danni involontariamente dando la possibilità agli utenti di riportare una voce a una versione precedente. In questo modo gli utenti non hanno la paura di infrangere inconsapevolmente qualche regola in un ambiente complesso come quello di Wikipedia. Corsista: Magdalini-Rea Mategaki
  7. 7. Accuratezza ed affidabilità Wikipedia spesso è stata argomento di discussione su quanto sia uno strumento di sapere credibile. Occorre saper selezionare criticamente l’enorme mole di sapere, disponibile grazie a internet e questo rimane una priorità per chi usufruisce di contenuti wiki. Problema legato all’ accuratezza delle informazioni in Wikipedia, oltre all’ accuratezza fattuale delle informazioni, è il limite di una scrittura a più mani dove il concetto del “punto di vista neutrale” rischia di non essere rispettato. Corsista: Magdalini-Rea Mategaki
  8. 8. Wikipedia: intelligenza connettiva o collettiva? Kerckhove definisce Wikipedia un esempio perfetto di intelligenza connettiva. Infatti questa enorme enciclopedia collettiva funziona grazie al lavoro collettivo delle menti connesse on-line che svolgono diverse funzioni cooperative per realizzare un articolo. Corsista: Magdalini-Rea Mategaki
  9. 9. Intelligenza connettiva Attraverso gli strumenti della Rete possono svilupparsi nuove forme di creatività, frutto di una reale elaborazione comunitaria delle intelligenze connesse: le «intelligenze connettive», di cui parla D. de Kerckhove: la ricerca di informazioni, il loro scambio e la loro rielaborazione comune producono forme di conoscenza e stili di apprendimento nuovi. Wikipedia nasce dall’esigenza umana di creare un conoscere aperto a tutti, frutto non solo di un impegno individuale, ma anche di una collaborazione e di un intenso confronto tra menti disposte a condividere abilità e intelligenza. Ciascuno può connettersi e disconnettersi a questa “intelligenza condivisa” a questa “mente sempre in funzione” lasciando invariata l’integrità della struttura. Corsista: Magdalini-Rea Mategaki
  10. 10. Caratteristiche dell’intelligenza connettiva • La conoscenza è in rete e distribuita • L’atto di conoscere significa porsi in una particolare situazione di connettività • L’esperienza di apprendimento neurali, concettuali e sociali • L’apprendimento e la conoscenza risiedono nella diversità delle opinioni. • L’apprendimento è un processo di collegamento di nodi specializzati o fonti di informazione. • L’apprendimento è sempre più supportato dalla tecnologia. • Il sapere può risiedere in apparecchi non umani (in banche dati o all’interno di un’organizzazione). • Coltivare e mantenere le connessioni è necessario al fine di agevolare il continuo apprendimento consiste nel formare nuove Corsista: Magdalini-Rea Mategaki reti
  11. 11. Intelligenza collettiva L'intelligenza collettiva è ciò che nasce quando le conoscenze sono messe in comune in modo tale da superare il carattere chiuso ed esclusivo della cultura del libro. L’intelligenza collettiva è un’intelligenza distribuita ovunque, valorizzata in maniera continua, coordinata e mobilitata in tempo reale; è caratterizzata da una democrazia in tempo reale. L’intelligenza collettiva è centrata sulla persona, sulle relazioni trasversali piuttosto che gerarchiche, sullo scambio di conoscenze per un lavoro in comune, ognuno sa qualcosa Secondo Lévy (1994), infatti, l’intelligenza collettiva si definisce come “un’intelligenza distribuita ovunque, continuamente valorizzata, coordinata in tempo reale, che porta a una mobilitazione effettiva delle competenze” Corsista: Magdalini-Rea Mategaki
  12. 12. Caratteristiche dell’intelligenza collettiva • Cooperazione: risolvere problemi tramite collaborazione • Organizzazione centralizzata: un autorità centrale ha il compito di organizzare e aiutare gli individui a cooperare e condividere. • Organizzazione decentralizzata: non è presente la figura di nessuna autorità, gli individui trasmettono le informazioni a tutti gli altri. Corsista: Magdalini-Rea Mategaki
  13. 13. Link di approfondimento: http://gabrielecaramellino.nova100.ilsole24ore.com/2010/05/un -caff%C3%A8-con-derrick-de-kerckhove.html http://intelligenza-collettiva.blogspot.it/ http://www.mediamente.rai.it/home/bibliote/intervis/d/dekerc05. htm Corsista: Magdalini-Rea Mategaki

×