Se ha denunciado esta presentación.
Utilizamos tu perfil de LinkedIn y tus datos de actividad para personalizar los anuncios y mostrarte publicidad más relevante. Puedes cambiar tus preferencias de publicidad en cualquier momento.
Progetto continuità
scuola primaria
Fausto Andria
anno scolastico 2013/2014
Al Progetto Continuità hanno partecipato trentasette alunni, diciassette frequentanti la
scuola primaria e venti la scuola...
ATTIVITA’ SVOLTE NEL PRIMO INCONTRO
 Gli alunni della classe prima, frequentanti la scuola primaria di S. Caterina, accol...
I BAMBINI SI INCONTRANO
TUTTI ATTENTI ALL’ASCOLTO
Mi prendo cura di te!
Ti tengo a cuore!
ATTIVITA’ SVOLTE NEL SECONDO INCONTRO
 I bambini della classe prima, della scuola primaria di S. Caterina, accolgono i bi...
TUTTI ALL’OPERA!
 CI SIAMO DIVERTITI MOLTO E VOGLIAMO
 CONDIVIDERE CON TUTTI VOI QUESTA NOSTRA
 BELLISSIMA E FANTASTICA ESPERIENZA!
 Al...
Progetto  continuita
Progetto  continuita
Progetto  continuita
Progetto  continuita
Progetto  continuita
Progetto  continuita
Progetto  continuita
Progetto  continuita
Próxima SlideShare
Cargando en…5
×

Progetto continuita

497 visualizaciones

Publicado el

Publicado en: Educación
  • Sé el primero en comentar

Progetto continuita

  1. 1. Progetto continuità scuola primaria Fausto Andria anno scolastico 2013/2014
  2. 2. Al Progetto Continuità hanno partecipato trentasette alunni, diciassette frequentanti la scuola primaria e venti la scuola dell’infanzia. Le docenti, per lo sviluppo delle attività proposte, hanno programmato due incontri. Traguardi per lo sviluppo delle competenze:  Gli alunni riconoscono i valori che rendono possibile la convivenza umana i li testimoniano nei comportamenti sociali. Obiettivo di apprendimento:  Conoscere se stessi e gli altri per realizzare relazioni interpersonali positive. Argomento:  L’uguaglianza.
  3. 3. ATTIVITA’ SVOLTE NEL PRIMO INCONTRO  Gli alunni della classe prima, frequentanti la scuola primaria di S. Caterina, accolgono i bambini dell’infanzia nell’atrio dell’edificio, li salutano e li invitano a fare il girotondo «IL Mondo è tondo».  Al gruppo, successivamente, viene proposto di rimanere in cerchio per fare il gioco «La catena delle presentazioni»: un bambino della classe prima prende per mano un bimbo dell’infanzia, insieme si portano al centro del cerchio e si presentano.  Dopo la presentazione i bimbi dell’infanzia vengano invitati dai bambini della primaria a seguirli in classe per trascorrere del tempo insieme.  In classe, la docente della primaria propone la lettura animata del libro « Cinque dita alle mani e cinque dita ai piedi »  Gli alunni, dopo l’ascolto, prima verbalizzano oralmente, poi, divisi in coppie(un bimbo e un bambino) rappresentano graficamente le scene della storia: a ogni coppia viene consegnato un solo foglio.  Al termine di tale attività gli alunni della primaria regalano ai bimbi un biglietto, sul quale precedentemente hanno scritto la frase « I CARE » e hanno disegnato un cuore, poi riaccompagnano i bimbi nell’atrio dell’edificio; tutti insieme rifanno il girotondo e si salutano ridandosi appuntamento al prossimo incontro.
  4. 4. I BAMBINI SI INCONTRANO
  5. 5. TUTTI ATTENTI ALL’ASCOLTO
  6. 6. Mi prendo cura di te! Ti tengo a cuore!
  7. 7. ATTIVITA’ SVOLTE NEL SECONDO INCONTRO  I bambini della classe prima, della scuola primaria di S. Caterina, accolgono i bimbi dell’infanzia nell’atrio dell’edificio, insieme rifanno il girotondo.  I bimbi dell’infanzia vengano invitati dai bambini della primaria a seguirli in classe.  La docente, dopo aver ricordato agli alunni l’attività svolta nel primo incontro, riapre la discussione, brainstorming, e scrive sulla lavagna la domanda- provocazione: « Che cos’è l’uguaglianza? ».  Tutte le risposte degli alunni vengono scritte sulla lavagna.  Successivamente ai bambini viene proposto di riprodurre il lavoro svolto alla lavagna su dei cartoncini per creare un murales. La classe viene divisa in tre gruppi misti e a ogni gruppo viene assegnato un compito. In un gruppo i bambini della primaria copiano su un foglio le frasi scritte sulla lavagna e i bimbi ripassano i tratti con i colori, in un altro gruppo i più grandi disegnano frecce di dimensioni diverse e i più piccoli le ritagliano, in un altro gruppo i grandi scrivono la domanda-provocazione su uno striscione, precedentemente preparato dalle docenti, i più piccoli colorano le lettere con la spugna e usando le tempere.  Tutti i bambini tornano nell’atrio e su una delle pareti, precedentemente predisposta, creano un murales! -
  8. 8. TUTTI ALL’OPERA!
  9. 9.  CI SIAMO DIVERTITI MOLTO E VOGLIAMO  CONDIVIDERE CON TUTTI VOI QUESTA NOSTRA  BELLISSIMA E FANTASTICA ESPERIENZA!  Al progetto hanno partecipato gli alunni della classe prima, i bimbi della scuola dell’infanzia, nonché le docenti, Monte Eva, Gabola Carmelina, Polito Teresa, Moccia Lorenza, Stabile Antonietta appartenenti al plesso di S. Caterina.

×