Se ha denunciado esta presentación.
Utilizamos tu perfil de LinkedIn y tus datos de actividad para personalizar los anuncios y mostrarte publicidad más relevante. Puedes cambiar tus preferencias de publicidad en cualquier momento.

Approccio CLIL: metodologia, attività e materiali

38.889 visualizaciones

Publicado el

Innovadidattica, Ravenna 9 ottobre 2009

Publicado en: Educación, Tecnología

Approccio CLIL: metodologia, attività e materiali

  1. 1. L’approccio CLIL – insegnamento integrato di lingua e contenuto: metodologia, attività e materiali Fiorenza Congedo, Responsabile Lend - Verona Ravenna, 9 novembre 2009 1
  2. 2. Che cosa significa CLIL 2 “L’acronimo CLIL viene utilizzato come termine generico per descrivere tutti i tipi di provvedimenti, in cui viene utilizzata una seconda lingua (una lingua straniera, regionale o lingua minoritaria e/o un’altra lingua ufficiale del paese) per insegnare certe materie del curriculum, diverse dalle lezioni di lingua” (Rapporto Eurydice 2006) Fiorenza Congedo, Responsabile Lend - Verona
  3. 3. Perchè CLIL? 3   Propone un approccio innovativo all’insegnamento   Permette un’educazione interculturale del sapere   Favorisce un’attività didattica centrata sull’alunno   Stimola l’educazione plurilingue e la motivazione all’apprendimento di contenuti disciplinari in lingua straniera Fiorenza Congedo, Responsabile Lend - Verona
  4. 4. Benefici 4   Migliora le competenze linguistiche e le abilità di comunicazione della lingua orale   Diversifica i metodi e le pratiche in classe con attività interessanti e stimolanti   Aumenta la motivazione degli alunni e la fiducia sia nelle lingue sia nella materia non linguistica appresa   Sviluppa abilità di comunicazione interculturale   Accresce interessi ed una mentalità multi linguistica Fiorenza Congedo, Responsabile Lend - Verona
  5. 5. CLIL in Europa 5 Fiorenza Congedo, Responsabile Lend - Verona
  6. 6. Obiettivi generali 6   Sviluppo di una conoscenza ed una visione interculturale del sapere   Sviluppo di competenze trasversali   Acquisizione di nuovi contenuti disciplinari attraverso il miglioramento della competenza comunicativa degli alunni   Accrescimento della motivazione all’apprendimento grazie all’utilizzo della lingua straniera in contesti diversi da quelli normalmente utilizzati dagli studenti Fiorenza Congedo, Responsabile Lend - Verona
  7. 7. Obiettivi specifici 7   Socioeconomici: preparare gli alunni ad una futura vita lavorativa attraverso l’acquisizione di un linguaggio specifico in riferimento al corso di studi frequentato   Socioculturali: far riflettere gli alunni sull’importanza del rispetto e della tolleranza nei confronti di altre culture Fiorenza Congedo, Responsabile Lend - Verona
  8. 8. Gli obiettivi in Europa 8 Fiorenza Congedo, Responsabile Lend - Verona
  9. 9. Il docente CLIL 9   Il docente di lingua straniera si occupa della didattizzazione del materiale utilizzando competenze specifiche della propria disciplina   Il docente della materia non linguistica introduce l’argomento scelto con tempi più lunghi rispetto la normale prassi didattica per permettere l’apprendimento integrato di lingua e contenuto   I docenti lavoreranno in co-docenza e/o co- progettazione Fiorenza Congedo, Responsabile Lend - Verona
  10. 10. Il Materiale CLIL 10   Preparare il materiale tenendo in considerazione i pre-requisiti degli studenti rispetto i contenuti e la competenza linguistica   Utilizzare supporti grafici, mappe concettuali, ripartizione in paragrafi e creazione di glossari a sostegno della comprensione in L2   Prediligere esercizi di completamento, a scelta multipla, Vero-Falso, cruciverba, individuazione di parole chiave e riordino di paragrafi Fiorenza Congedo, Responsabile Lend - Verona
  11. 11. Strategie didattiche 11   Lavoro di gruppo e/o a coppie per stimolare la motivazione all’apprendimento, l’autonomia e la responsabilità degli alunni   Utilizzo di supporti multimediali per lo sviluppo delle capacità di apprendimento   Proposta di attività didattiche differenziate secondo le conoscenze e capacità dell’alunno   Possibilità di stimolare attività di ricerca ed approfondimento all’interno del percorso educativo Fiorenza Congedo, Responsabile Lend - Verona
  12. 12. Esempi 12 Crosswords Flashcards Puzzle Esercizi di completamento Questionari Role-playing Le attività proposte sono tratte da: OneStopEnglish BBC Learning Materiale didattizzato personalmente Fiorenza Congedo, Responsabile Lend - Verona
  13. 13. Crosswords 13 Fiorenza Congedo, Responsabile Lend - Verona
  14. 14. Flashcards 14 Fiorenza Congedo, Responsabile Lend - Verona
  15. 15. Esercizi di completamento 15 Fiorenza Congedo, Responsabile Lend - Verona
  16. 16. Questionari 16 Fiorenza Congedo, Responsabile Lend - Verona
  17. 17. Role-playing 17 Fiorenza Congedo, Responsabile Lend - Verona
  18. 18. Jigsaw Puzzle 18 Fiorenza Congedo, Responsabile Lend - Verona
  19. 19. CLIL - Informatica e Inglese 19 Fiorenza Congedo, Responsabile Lend - Verona
  20. 20. CLIL - Storia e Inglese 20 Fiorenza Congedo, Responsabile Lend - Verona
  21. 21. CLIL - Matematica e Inglese 21 Fiorenza Congedo, Responsabile Lend - Verona
  22. 22. Breve Sitografia CLIL 22   Commissione Europea http://ec.europa.eu/education/languages/language-teaching/ doc236_it.htm   CLIL Compendium www.clilcompendium.com   EuroCLIC www.euroclic.net   CLIL Debate www.guardian.co.uk/guardianweekly   CLILCOM http://clilcom.stadia.fi/   TKT: Content and Language Integrated Learning http://www.cambridgeesol.org/exams/teaching-awards/clil.html   CLIL – AXIS http://www.clil-axis.net/index.htm   CLIL Matrix http://www.ecml.at/mtp2/CLILmatrix/EN/qMain.html Fiorenza Congedo, Responsabile Lend - Verona
  23. 23. 23 Fiorenza Congedo Responsabile Lend – Verona lendverona@gmail.com SKYPE: lendverona

×