Se ha denunciado esta presentación.
Utilizamos tu perfil de LinkedIn y tus datos de actividad para personalizar los anuncios y mostrarte publicidad más relevante. Puedes cambiar tus preferencias de publicidad en cualquier momento.
Farmacoeconomia e patologie
        respiratorie




      Alessandra Mingarelli
VALUTAZIONE ECONOMICA
               IN SANITA’

costi diretti
 costi diretti
    Sanitari e non sanitari, fissi o variabi...
Contestualizziamo
•   La BPCO è prevenibile ed efficacemente curabile ed è variabilmente associata a significativi effetti...
Ma quale impatto
economico-sociale?
Impatto economico e
      sociale della BPCO
 •La dimensione globale della BPCO crescerà
enormemente oltre ogni logica pre...
2007
Il costo totale delle malattie respiratorie in
Europa è di oltre € 100 miliardi l'anno. BPCO
contribuisce ad almeno la met...
Il costo delle riacutizzazioni


            Percentage distribution of costs associated with treatment of acute episodes ...
BPCO: trend del costo di malattia in Italia nel
           periodo 2002-2007

      Bill. €




    6.0



    4.0



    ...
Dal Negro RW, et al - Costs of chronic obstructive pulmonary disease
(COPD) in Italy: the SIRIO study (social impact of re...
Costo medio annuo/paziente
Costs of chronic obstructive pulmonary disease (COPD) in Italy: the SIRIO study (social impact ...
Terapia della BPCO in base allo stadio
          di gravità in prima visita
      I: Lieve                       II: Moder...
Terapie farmacologiche per asma e BPCO in Italia:
farmacoutilizzazione e stima delle necessità terapeutiche
appropriate   ...
DDD – Defined Daily Dose
DDD non rappresenta la dose raccomandata ma è
•l’unità di misura standard internazionale della
pr...
Terapie farmacologiche per asma e BPCO in Italia:
farmacoutilizzazione e stima delle necessità terapeutiche
appropriate   ...
LABA + ICS – TRA EFFICACIA E SICUREZZA
LABA + ICS – TRA EFFICACIA E SICUREZZA
LABA E ICS
LAMA
LAMA - PERSISTENZA
ASL LATINA - TOTALE DDD PRESCRITTE




Fonte: elaborazione da dati Cosisan
Costi terapia per indicazioni e dosi
INAPPROPRIATEZZA

  Il consumo improprio di farmaci dipende
da più fattori
  •un eccesso di prescrizioni riconducibili a
i...
Conclusioni
- i principali strumenti per l'ottimizzazione dei
risultati nella BPCO sono Prevenzione, diagnosi
precoce, rid...
Conclusioni
Quale soluzione per la migliore gestione della
patologia      massimizzando       i     risultati  e
minimizza...
Conclusioni
Il PDTA
-la definizione di percorsi di salute che
garantiscono ai pazienti l’accompagnamento in
ognuna delle f...
Mingarelli Alessandra. Farmacoeconomia e patologie respiratorie. ASMaD 2011
Mingarelli Alessandra. Farmacoeconomia e patologie respiratorie. ASMaD 2011
Mingarelli Alessandra. Farmacoeconomia e patologie respiratorie. ASMaD 2011
Mingarelli Alessandra. Farmacoeconomia e patologie respiratorie. ASMaD 2011
Mingarelli Alessandra. Farmacoeconomia e patologie respiratorie. ASMaD 2011
Mingarelli Alessandra. Farmacoeconomia e patologie respiratorie. ASMaD 2011
Mingarelli Alessandra. Farmacoeconomia e patologie respiratorie. ASMaD 2011
Mingarelli Alessandra. Farmacoeconomia e patologie respiratorie. ASMaD 2011
Próximo SlideShare
Cargando en…5
×

de

Mingarelli Alessandra. Farmacoeconomia e patologie respiratorie. ASMaD 2011 Slide 1 Mingarelli Alessandra. Farmacoeconomia e patologie respiratorie. ASMaD 2011 Slide 2 Mingarelli Alessandra. Farmacoeconomia e patologie respiratorie. ASMaD 2011 Slide 3 Mingarelli Alessandra. Farmacoeconomia e patologie respiratorie. ASMaD 2011 Slide 4 Mingarelli Alessandra. Farmacoeconomia e patologie respiratorie. ASMaD 2011 Slide 5 Mingarelli Alessandra. Farmacoeconomia e patologie respiratorie. ASMaD 2011 Slide 6 Mingarelli Alessandra. Farmacoeconomia e patologie respiratorie. ASMaD 2011 Slide 7 Mingarelli Alessandra. Farmacoeconomia e patologie respiratorie. ASMaD 2011 Slide 8 Mingarelli Alessandra. Farmacoeconomia e patologie respiratorie. ASMaD 2011 Slide 9 Mingarelli Alessandra. Farmacoeconomia e patologie respiratorie. ASMaD 2011 Slide 10 Mingarelli Alessandra. Farmacoeconomia e patologie respiratorie. ASMaD 2011 Slide 11 Mingarelli Alessandra. Farmacoeconomia e patologie respiratorie. ASMaD 2011 Slide 12 Mingarelli Alessandra. Farmacoeconomia e patologie respiratorie. ASMaD 2011 Slide 13 Mingarelli Alessandra. Farmacoeconomia e patologie respiratorie. ASMaD 2011 Slide 14 Mingarelli Alessandra. Farmacoeconomia e patologie respiratorie. ASMaD 2011 Slide 15 Mingarelli Alessandra. Farmacoeconomia e patologie respiratorie. ASMaD 2011 Slide 16 Mingarelli Alessandra. Farmacoeconomia e patologie respiratorie. ASMaD 2011 Slide 17 Mingarelli Alessandra. Farmacoeconomia e patologie respiratorie. ASMaD 2011 Slide 18 Mingarelli Alessandra. Farmacoeconomia e patologie respiratorie. ASMaD 2011 Slide 19 Mingarelli Alessandra. Farmacoeconomia e patologie respiratorie. ASMaD 2011 Slide 20 Mingarelli Alessandra. Farmacoeconomia e patologie respiratorie. ASMaD 2011 Slide 21 Mingarelli Alessandra. Farmacoeconomia e patologie respiratorie. ASMaD 2011 Slide 22 Mingarelli Alessandra. Farmacoeconomia e patologie respiratorie. ASMaD 2011 Slide 23 Mingarelli Alessandra. Farmacoeconomia e patologie respiratorie. ASMaD 2011 Slide 24 Mingarelli Alessandra. Farmacoeconomia e patologie respiratorie. ASMaD 2011 Slide 25 Mingarelli Alessandra. Farmacoeconomia e patologie respiratorie. ASMaD 2011 Slide 26 Mingarelli Alessandra. Farmacoeconomia e patologie respiratorie. ASMaD 2011 Slide 27 Mingarelli Alessandra. Farmacoeconomia e patologie respiratorie. ASMaD 2011 Slide 28 Mingarelli Alessandra. Farmacoeconomia e patologie respiratorie. ASMaD 2011 Slide 29 Mingarelli Alessandra. Farmacoeconomia e patologie respiratorie. ASMaD 2011 Slide 30 Mingarelli Alessandra. Farmacoeconomia e patologie respiratorie. ASMaD 2011 Slide 31 Mingarelli Alessandra. Farmacoeconomia e patologie respiratorie. ASMaD 2011 Slide 32 Mingarelli Alessandra. Farmacoeconomia e patologie respiratorie. ASMaD 2011 Slide 33 Mingarelli Alessandra. Farmacoeconomia e patologie respiratorie. ASMaD 2011 Slide 34
Próximo SlideShare
Aipo Firenze (7 Des 07)
Siguiente

1 recomendación

Compartir

Mingarelli Alessandra. Farmacoeconomia e patologie respiratorie. ASMaD 2011

Audiolibros relacionados

Gratis con una prueba de 30 días de Scribd

Ver todo

Mingarelli Alessandra. Farmacoeconomia e patologie respiratorie. ASMaD 2011

  1. 1. Farmacoeconomia e patologie respiratorie Alessandra Mingarelli
  2. 2. VALUTAZIONE ECONOMICA IN SANITA’ costi diretti costi diretti Sanitari e non sanitari, fissi o variabili Sanitari e non sanitari, fissi o variabili [ricoveri, visite mediche, esami diagnostici, tarttamenti [ricoveri, visite mediche, esami diagnostici, tarttamenti farmacologici, riabilitazione, servizi sociali ]] farmacologici, riabilitazione, servizi sociali costi indiretti costi indiretti perdite di produttività dei pazienti e degli eventuali caregiver, perdite di produttività dei pazienti e degli eventuali caregiver, morbidità e mortalità. morbidità e mortalità. costi intangibili costi intangibili legati alle sofferenze e alle conseguenze psicologiche causate legati alle sofferenze e alle conseguenze psicologiche causate dalla malattia. dalla malattia.
  3. 3. Contestualizziamo • La BPCO è prevenibile ed efficacemente curabile ed è variabilmente associata a significativi effetti extrapolmonari e comorbilità, che possono contribuire alla sua gravità. • Colpisce tutte le popolazioni ma è maggiore nei Paesi industrializzati rispetto a quelli in via di sviluppo. • È in continuo aumento nei Paesi industrializzati. • Aumenta con l’età. • Il 4-6% degli adulti europei soffre di BPCO clinicamente rilevante. • La “pooled” prevalenza di BPCO, sulla base dei valori spirometrici è del 8.9%. • La prevalenza dei sintomi aumenta con l’età ed interessa più del 50% di maschi fumatori di età superiore ai 60 anni. • La prevalenza in Italia è in aumento rispetto ai dati degli anni ’80 ed è una malattia sotto diagnosticata rispetto alle diagnosi formulate attraverso questionari standardizzati negli studi epidemiologici • Per quanto riguarda la morbidità è prevista in notevole aumento nel mondo con uno spostamento dal 12 ° al 6° posto. • In termini di ricoveri ospedalieri in Italia i casi di BPCO risultano al 7° posto (fonte ISTAT 2003) • Nel 1990 la BPCO era la 12° causa di disabilità calcolata come anni di vita (DALYs) persi al mondo. Secondo le previsioni, nel 2020, la BPCO occuperà il 5° posto • Per quanto riguarda la mortalità: La BPCO è la 4a causa di morte negli Stati Uniti (dopo cardiopatie, neoplasie e malattie cerebrovascolari) e la 5a nel mondo. • Nel 2000 l’OMS ha stimato che ci siano state 2.8 milioni di morti per BPCO. • In Italia le malattie dell’ apparato respiratorio rappresentano la 3a causa di morte (dopo malattie cardiovascolari e neoplasie) e la BPCO è causa di circa il 50% delle morti per malattie dell’apparato respiratorio
  4. 4. Ma quale impatto economico-sociale?
  5. 5. Impatto economico e sociale della BPCO •La dimensione globale della BPCO crescerà enormemente oltre ogni logica previsione quando si manifesteranno le conseguenze dell’abitudine al fumo di tabacco nei Paesi in via di sviluppo. • I costi sono elevati ed aumenteranno proporzionalmente all’invecchiamento della popolazione, all’incremento della prevalenza della BPCO ed al costo degli interventi medici e di salute pubblica già esistenti. 6
  6. 6. 2007
  7. 7. Il costo totale delle malattie respiratorie in Europa è di oltre € 100 miliardi l'anno. BPCO contribuisce ad almeno la metà di questa cifra, seguita da asma, cancro ai polmoni polmonite e la tubercolosi. In generale, i costi ospedalieri rappresentano il 17,5% del costo totale, le cure ambulatoriali 8,9%, farmaci del 6,6%, i costi relativi alla mortalità e alla riabilitazione del 19,6%, e le giornate di lavoro perse rappresentano il 47,4%.
  8. 8. Il costo delle riacutizzazioni Percentage distribution of costs associated with treatment of acute episodes of chronic obstructive pulmonary disease. The diagram shows the distribution of the costs of the acute episode and the distribution of the costs of therapeutic failure which composes the remaining 63%
  9. 9. BPCO: trend del costo di malattia in Italia nel periodo 2002-2007 Bill. € 6.0 4.0 2.0 2002 2007 Dal Negro R.W et al. Dal Negro R.W. et al., Monaldi Arch Chest Dis, Respir. Med., 2008; 102: 92-101 2002; 57:1, 1-7 12
  10. 10. Dal Negro RW, et al - Costs of chronic obstructive pulmonary disease (COPD) in Italy: the SIRIO study (social impact of respiratory integrated outcomes). Respir Med 2008;102:92-101.
  11. 11. Costo medio annuo/paziente Costs of chronic obstructive pulmonary disease (COPD) in Italy: the SIRIO study (social impact of respiratory integrated outcomes). Dal Negro RW et al. RespirMed. 2008 Jan;102(1):92-101.
  12. 12. Terapia della BPCO in base allo stadio di gravità in prima visita I: Lieve II: Moderato III: Grave IV: Molto Grave  VEMS/CVF < 0.7  VEMS < 30%  VEMS/CVF < 0.7 del predetto o VEMS < 50% del predetto  VEMS/CVF < 0.7  30% < VEMS < 50% del più insufficienza  VEMS/CVF < 0.7 respiratoria cronica predetto  50% < VEMS < 80%  VEMS > 80% del predetto del predetto Smettere di fumare.Riduzione attiva degli altri fattori di rischio.Vaccinazione antinfluenzale e antipneumococcica Aggiungere broncodilatatori a breve durata d’azione (quando necessario) Aggiungere un trattamento regolare con 1 o + broncodilatatori a lunga durata d’azione; Aggiungere riabilitazione Aggiungere glucocorticosteroidi inalatori* + Tiotropio, + Salbutamolo, Aggiungere ossigeno-terapia Salmeterolo, + Fluticasone, a lungo termine Ipratropio in caso di insufficienza Formoterolo, Budesonide respiratoria Prendere bromuro in cosiderazione la terapia Indacaterolo chirurgica * Le autorità regolatorie Europea (EMEA) e Italiana (AIFA) hanno approvato l’uso della combinazione salmeterolo fluticasone in pazienti sintomatici con VEMS pre-broncodilatatore <60%. 15
  13. 13. Terapie farmacologiche per asma e BPCO in Italia: farmacoutilizzazione e stima delle necessità terapeutiche appropriate Roberto W. Dal Negro- Dal LIBRO BIANCO
  14. 14. DDD – Defined Daily Dose DDD non rappresenta la dose raccomandata ma è •l’unità di misura standard internazionale della prescrizione farmaceutica •Esprime il numero di giornate “convenzionali” di terapia prescritte e consente il confronto tra farmaci diversi o utilizzati a dosi diverse o con differenti indicazioni. • è la dose media di un farmaco assunta giornalmente da un paziente adulto, con riferimento all’indicazione terapeutica principale del farmaco stesso
  15. 15. Terapie farmacologiche per asma e BPCO in Italia: farmacoutilizzazione e stima delle necessità terapeutiche appropriate Roberto W. Dal Negro- Dal LIBRO BIANCO
  16. 16. LABA + ICS – TRA EFFICACIA E SICUREZZA
  17. 17. LABA + ICS – TRA EFFICACIA E SICUREZZA
  18. 18. LABA E ICS
  19. 19. LAMA
  20. 20. LAMA - PERSISTENZA
  21. 21. ASL LATINA - TOTALE DDD PRESCRITTE Fonte: elaborazione da dati Cosisan
  22. 22. Costi terapia per indicazioni e dosi
  23. 23. INAPPROPRIATEZZA Il consumo improprio di farmaci dipende da più fattori •un eccesso di prescrizioni riconducibili a indicazioni cliniche discutibili o insufficienti • un difetto di prescrizioni in presenza di indicazioni d’uso basate su sufficienti evidenze cliniche di efficacia •la prescrizione di farmaci più costosi rispetto ad altri meno costosi e di pari efficacia.
  24. 24. Conclusioni - i principali strumenti per l'ottimizzazione dei risultati nella BPCO sono Prevenzione, diagnosi precoce, riduzione dei costi ospedalieri, trattamento di disabilità, trattamenti farmacologici - I ricoveri per riacutizzazione della BPCO costituiscono il costo maggiore della malattia sia per il SSN che per la società e per il paziente. Ridurre le riacutizzazioni consente la riduzione dei costi diretti e indiretti - tra le misure necessarie a ridurre le riacutizzazioni e migliorare la qualità di vita c’è il trattamento farmacologico dei sintomi in modo appropriato e in accordo alle linee guida.
  25. 25. Conclusioni Quale soluzione per la migliore gestione della patologia massimizzando i risultati e minimizzando i costi? Governo clinico della malattia: •specialista e medico dell’assistenza alleati •conoscenza della produzione •capacità di valutare l’appropriatezza dell’assistenza erogata •integrazione ospedale territorio •coinvolgimento degli specialisti. In sintesi occorre realizzare una personalizzazione dell’assistenza intesa come percorso di salute.
  26. 26. Conclusioni Il PDTA -la definizione di percorsi di salute che garantiscono ai pazienti l’accompagnamento in ognuna delle fasi specifiche del bisogno di salute -la migliore sequenza temporale e spaziale delle prestazioni -l’appropriatezza della cura, l’integrazione dei servizi e la crescita professionale, - in un quadro di qualità delle prestazioni e di soddisfazione dell’utente -ottimizzazione e razionalizzazione delle risorse
  • francescofiorentino1614

    Apr. 7, 2013

Vistas

Total de vistas

1.513

En Slideshare

0

De embebidos

0

Número de embebidos

6

Acciones

Descargas

0

Compartidos

0

Comentarios

0

Me gusta

1

×