Se ha denunciado esta presentación.
Utilizamos tu perfil de LinkedIn y tus datos de actividad para personalizar los anuncios y mostrarte publicidad más relevante. Puedes cambiar tus preferencias de publicidad en cualquier momento.

Dalla separazione all’alienazione parentale (Rosa Severo)

1.387 visualizaciones

Publicado el

Reggio Emilia, 14 dicembre 2012
Primo seminario del ciclo "Diritto, minori e famiglia"
(Dalla separazione all'alienazione parentale)

Publicado en: Derecho
  • Sé el primero en comentar

  • Sé el primero en recomendar esto

Dalla separazione all’alienazione parentale (Rosa Severo)

  1. 1. Diritto, minori e famiglie Dalla separazione all’alienazione parentale Dott. Severo Rosa (sibepsi@libero.it)
  2. 2. Tre concetti circolari • - Nella separazione c'è una evoluzione dei ruoli genitoriali rispetto alla coppia non separata; possibile accompagnare a questo cambiamento? • - le aree di misurazione delle capacità genitoriali e l'importanza della circolarità e della co- costruzione nella valutazione (Gli eventi si influenzano a vicenda così che l’ “effetto” retroagisce sulla “causa”, modificandola); • - il ruolo del genitore alienato all'interno della dinamica relazionale dell'alienazione genitoriale
  3. 3. Tre aree di analisi dell’intervento di oggi a) Il sistema peritale; b) Quali dati tecnici si raccolgono; c) Quali strumenti.
  4. 4. a) Il sistema peritale: • Sistema: un insieme di oggetti e di relazioni fra gli oggetti e i loro attributi. Le relazioni tengono insieme il sistema rappresentando il punto di vista che adottiamo sul sistema (es: lei dipendente (Nap) lui aggressivo esplosivo (Nan): coinvolgimento degli avvocati).
  5. 5. Obiettivi generali della CTU: • Quesito del G.I.: modalità di affido; collocamento; tempi di visita; “mediazione” in senso atecnico; • “Il nuovo equilibrio della famiglia separata”: ruoli, abitudini, significati, capacità genitoriali e relazionali; (consapevolezza equilibri passati. Es: mamma chioccia (Gher) papà capitano (Cup)). • Nuova gestione delle risorse economiche (Figura psicologica? Commercialista? Mediatore?).
  6. 6. Contesto dei significati degli avvocati 1. Alleanza con il proprio cliente: ogni relazione professionale prevede un’alleanza. I bisogni dei minori; 2. Contesto di lotta con la controparte: l’importanza dei dati tecnici psico-relazionali (struttura emotiva del genitore, capacità di lettura bisogni emotivi del figlio, capacità organizzativa, capacità di leggere sè e l’altro genitore, presenza di manipolazione del minore); condivisione e contraddittorio; 3. Macro cornice definita dall’art. 155 c.c.: definizione dell’obiettivo ultimo della CTU, il nuovo equilibrio.
  7. 7. Contesto dei significati dei CTP 1. Alleanza con il proprio cliente in terapia e in CTU: collaborazione, consapevolezza, cambiamento. Differenze: tempi, obiettivi (avere ragione e cambiare l’altro), confronto con dati emersi.
  8. 8. b) Aree dei dati raccolti: 1. Caratteristiche dei genitori: limiti e risorse, valutazione delle capacità genitoriali: - supporto sociale e capacità organizzativa; - Protezione in ambiente famigliare e sociale; - Calore ed empatia.
  9. 9. b) Aree dei dati raccolti: 2. Funzionamento della coppia genitoriale verso i bambini e fra di loro (nel passato ed oggi); criterio dell’accesso (fisico e nelle rappresentazioni) 3. Capacità meta-osservativa del genitore; 4. Caratteristiche e bisogni del figlio, suo mondo interno (rappresentazioni genitoriali). (Es: mamma biol, papà cannabis)
  10. 10. C) Strumenti • Colloqui: - genitori, singoli o congiunti; - con le famiglie d’ origine dei genitori; - colloqui con i minori; -colloqui con altre figure professionali coinvolte (insegnanti, assistenti sociali, avvocati); -colloqui con nuovi partner dei genitori significativi nella vita del minore
  11. 11. c) Strumenti: - TEST : - Parent Awareness Skills Survery (PASS); ai genitori - Parent Perception of Child Profile (PCCP); ai genitori - PROIETTIVI: Test di Rorschach, Test di Wartegg, Favole della Duss; Family Relation Indicator (FRI); Test della Famiglia; - SELF REPORT: MMPI-2; - OSSERVAZIONE RELAZIONALE DIRETTA (connubio CTU e educatore): - in ambienti protetti; - in ambienti naturali.
  12. 12. OSSERVAZIONE RELAZIONALE DIRETTA - Scopo dell’osservazione è l’analisi delle dinamiche relazionali e psico-affettive presenti tra i membri del nucleo familiare; - Si analizza l’interazione tra genitore-figlio e coppia genitoriale-figlio. Tipi di osservazione: - Scenotest; - Trilogue Lousanne Play (TLP); - Video microanalisi; - Gioco congiunto della famiglia di Bing; - educatore specializzato.

×