Se ha denunciado esta presentación.
Utilizamos tu perfil de LinkedIn y tus datos de actividad para personalizar los anuncios y mostrarte publicidad más relevante. Puedes cambiar tus preferencias de publicidad en cualquier momento.

Manifesto di principi per una "Città Intelligente"

3.656 visualizaciones

Publicado el

Proposta di un manifesto per una "Città Intelligente"

Publicado en: Tecnología
  • Inicia sesión para ver los comentarios

Manifesto di principi per una "Città Intelligente"

  1. 1. MANIFESTO DI PRINCIPI PER UNA “CITTÀ INTELLIGENTE”una proposta di Michele Vianello
  2. 2. La “Città intelligente” è illuogo dei dialoghi. http://www.michelecamp.it
  3. 3. La “Città Intelligente” è illuogo per gli esseri umaniche non vogliono rinunciare ad esercitare la loro "consapevolezza". http://www.michelecamp.it
  4. 4. L’intelligenza, anche di una città, è ilfrutto di un processo che vede come protagoniste le persone. http://www.michelecamp.it
  5. 5. L’intelligenza in una città non è la somma di atti causali. L’intelligenzae l’innovazione in una città sono il frutto di pianificazione e di condivisione. http://www.michelecamp.it
  6. 6. Tuttavia la pianificazione di una “Città intelligente” deve confrontarsi con la velocità dell’innovazione.Non esiste “un futuro”, è in atto un processo continuo e veloce di trasformazione. http://www.michelecamp.it
  7. 7. La “Città intelligente” è il luogo della "leggerezza"e della sostenibilità ambientale. http://www.michelecamp.it
  8. 8. La “Città intelligente” è il luogo delle connessioni“leggere” tra gli uomini e le macchine. http://www.michelecamp.it
  9. 9. La “Città intelligente” è un organismo viventecomposto da uomini e dacose che interagiscono tra di loro. http://www.michelecamp.it
  10. 10. Le tecnologie della conoscenza oggi offrono alle persone mezzi e piattaforme per comunicaree per condividere quali mai il genere umano aveva avuto a disposizione. http://www.michelecamp.it
  11. 11. I city user devono acquisire la pienaconsapevolezza di queste potenzialità, per non sprecarle banalmente. http://www.michelecamp.it
  12. 12. L’infrastruttura a fibra ottica è un fattore abilitante indispensabile alla “Città intelligente”. La impossibilità di connettersi al web è ciò che determina le nuove diseguaglianze sociali. L’accesso a Internet è un “moderno” diritto di cittadinanza. http://www.michelecamp.it
  13. 13. La nostra vita è cambiataradicalmente da quando abbiamo potuto portareil web con noi, in ogni luogo dove ci troviamo. http://www.michelecamp.it
  14. 14. Un “personalcomputer” in ognicasa è un “diritto” del passato. http://www.michelecamp.it
  15. 15. Un tablet, un portatile, uno smart phone ad ogni persona (individuo) costituisce un “investimento” per il futuro. Un accesso adInternet in ogni luogo è un “investimento” per il futuro. http://www.michelecamp.it
  16. 16. Il diritto all’alfabetizzazione digitale non si riduce ad insegnare adigitare “http:// www.qualchecosa..”. Insegniamo invece a cercare e ad usare tutti i contenuti che il web ci mette a disposizione. Insegniamo a condividere e a produrre la conoscenza usando il web. Insegniamo a chattare. Insegniamo ai programmatori asviluppare “apps” che favoriscano l’accessibilità semplice e utile alweb. Insegniamo a programmare per gli esseri umani di ogni età, di ogni ceto sociale, di ogni livello culturale http://www.michelecamp.it
  17. 17. I cinque sensi di un essere umano non sonopiù sufficienti a cogliere tutta la ricchezza e la complessità di ciò che vive nella rete e che è prodotto dalla nostra attività. http://www.michelecamp.it
  18. 18. Non è vero che il web "non è un paese per vecchi". La “Città intelligente” rompe ogni barriera e rimuove ogni ostacolo generazionale. http://www.michelecamp.it
  19. 19. I social network sono uno strumento straordinario dicomunicazione e condivisione.Ma sono “solo” uno strumento. http://www.michelecamp.it
  20. 20. “Internet of things" permette agli oggetti di comunicare tra di loro attraverso il web.Ma, non dimentichiamolo mai, non è il frigorifero che fa la spesa. Dietro a una lampadina ci sta sempre un uomo che l’accende. http://www.michelecamp.it
  21. 21. La “comunicazione" e la "condivisione" rappresentano una rottura radicale tra la logica deimedia tradizionali, il "web delle origini" e il Web 2.0. http://www.michelecamp.it
  22. 22. Thing Town SMARTER Fibra Digital Intelligenza Il Web 2.0 e le “piattaforme social” rappresentano la Internet SmartPhone condizione per "condividere", per la "reciprocità", per il "gratis", per la cultura "wiki", SmartIPad cities per il "crowdsourcing"....CHAT Smart GridWifiCloud http://www.michelecamp.itSocial Network
  23. 23. Thing Town SMARTER Fibra Digital Intelligenza La “condivisione", la "reciprocità", il "gratis", le piattaforme Internet SmartPhone "wiki", il "crowdsourcing"....possono contribuire in modo decisivo allo sviluppo e al benessere economico e sociale SmartIPad cities della “Città intelligente”... e non solo...CHAT Smart GridWifiCloud http://www.michelecamp.itSocial Network
  24. 24. Thing Town SMARTER Fibra Digital Intelligenza Le politiche di "condivisone", la "reciprocità", il "gratis", la Internet SmartPhone cultura "wiki", il "crowdsourcing"....cambiano, anche “decontestualizzandoli”, il lavoro, il trasporto, il SmartIPad cities welfare, i luoghi di una città....CHAT Smart GridWifiCloud http://www.michelecamp.itSocial Network
  25. 25. Thing Town SMARTER Fibra Digital Intelligenza Anche luso "accorto" di una app Internet SmartPhone può generare conoscenza e valore Smart in una "Città intelligente”.IPad citiesCHAT Smart GridWifiCloud http://www.michelecamp.itSocial Network
  26. 26. Thing Town SMARTER I “dati” generati dai nostri dialoghi e Fibra dalla comunicazione tra le macchine Digital Intelligenza Internet (M2M), SmartPhone sono una immensa ricchezza. I “nuovi Smart barbari” sono quelli che distruggono oIPad citiesCHAT non condividono in formato open i Smart GridWifiCloud "nostri" bit. http://www.michelecamp.itSocial Network
  27. 27. Thing Town SMARTER Fibra Digital Intelligenza I “dati” ordinati, connessi tra di Internet SmartPhone loro, così valorizzati, generano Smart “disordine creativo”.IPad citiesCHAT Smart GridWifiCloud http://www.michelecamp.itSocial Network
  28. 28. Thing Town SMARTER Fibra Digital Intelligenza I “dati” non vanno dispersi. Il costo dello storage è ormai Internet SmartPhone ridicolo paragonato al valore che può essere generato per tutti noi dai dialoghi che SmartIPad cities avvengono sul web ... se messi a disposizione.CHAT Smart GridWifiCloud http://www.michelecamp.itSocial Network
  29. 29. Thing Town SMARTER Fibra Digital Intelligenza Internet I “dati” vanno messi a SmartPhone disposizione dei city user e Smart custoditi in formato open.IPad citiesCHAT Smart GridWifiCloud http://www.michelecamp.itSocial Network
  30. 30. Thing Town SMARTER Fibra Digital Intelligenza I “dati” (pubblici e privati, generati dagli uomini o Internet dagli oggetti) in formato aperto, vanno messi in SmartPhone relazione tra di loro per generare valore sociale ed SmartIPad cities economico.CHAT Smart GridWifiCloud http://www.michelecamp.itSocial Network
  31. 31. Thing Town SMARTER Fibra Il "cloud computing" non è hosting. Le Digital Intelligenza piattaforme di "cloud computing" servono Internet SmartPhone a generare valore mettendo i “dati” in connessione tra di loro SmartIPad cities indipendentemente da quale attivitàCHAT Smart GridWifi e da chi li ha prodotti.Cloud http://www.michelecamp.itSocial Network
  32. 32. Thing Town SMARTER In questo modo il "cloud Fibra Digital computing" diventa il luogo della Intelligenza Internet intelligenza collettiva nella “Città SmartPhone Intelligente”. SmartIPad cities Il“cloudcomputing”diventaCHAT SOCIALCLOUD. Smart GridWifiCloud http://www.michelecamp.itSocial Network
  33. 33. Thing Town SMARTER Fibra Digital Intelligenza La privacy è un “non valore”. La privacy è un retaggio Internet SmartPhone del passato. La privacy è un ostacolo alla generazione del valore "sociale" ed SmartIPad cities "economico" nella “Città Intelligente”.CHAT Smart GridWifiCloud http://www.michelecamp.itSocial Network
  34. 34. Thing Town SMARTER Fibra La “tutela” della privacy, in realtà Digital Intelligenza Internet “tutela” solo una minoranza SmartPhone di persone, di organizzazioni Smart e di imprese.IPad citiesCHAT Smart GridWifiCloud http://www.michelecamp.itSocial Network
  35. 35. Thing Town SMARTER Fibra La “tutela” della privacy è la scusa dietro la quale, Digital Intelligenza Internet spesso, si nascondono SmartPhone coloro che Smart non vogliono laIPad cities trasparenza negliCHAT atti amministrativi. Smart GridWifiCloud http://www.michelecamp.itSocial Network
  36. 36. Thing Town SMARTER Fibra Digital Intelligenza Internet La condivisione della conoscenza è il SmartPhone valore fondante da affermare nella Smart “Città intelligente”.IPad citiesCHAT Smart GridWifiCloud http://www.michelecamp.itSocial Network
  37. 37. Thing Town SMARTER Fibra Digital Intelligenza Internet La “Città intelligente” è SmartPhone un hub di innovazione. SmartIPad citiesCHAT Smart GridWifiCloud http://www.michelecamp.itSocial Network
  38. 38. Thing Town SMARTER La governance web 2.0 di una Fibra Digital Intelligenza “Città intelligente” rafforza i Internet meccanismi rappresentativi e SmartPhone istituzionali, consentendo la SmartIPad cities reciprocità e la bidirezionalità neiCHAT Smart GridWifi dialoghi con i cittadini.Cloud http://www.michelecamp.itSocial Network
  39. 39. Naturalmente mi interessano le vostre idee, i vostrisuggerimenti, le vostre critiche. Scrivetemi sul blog, su Facebook, su Twitter..... sono facilmente reperibile in rete!!!! http://www.michelecamp.it

×