Se ha denunciado esta presentación.
Utilizamos tu perfil de LinkedIn y tus datos de actividad para personalizar los anuncios y mostrarte publicidad más relevante. Puedes cambiar tus preferencias de publicidad en cualquier momento.
Visita Orto Botanico
29 Aprile 2014
L'Orto botanico di Palermo è
una istituzione museale e
didattico-scientifica del
Dipartimento di Scienze
Botaniche dell’un...
1795-1812 Giuseppe Tineo
1814-1856 Vincenzo Tineo
1856-1892 Agostino Todaro
1892-1921 Antonino Borzì
1921-1923 Domenico La...
La struttura accoglie oltre 12.000 specie differenti di piante
provenienti da svariate parti del mondo.
Famiglia: Magnolio...
Di fronte al cancello di ingresso sta l'edificio centrale in stile
neoclassico del Gymnasium, che in origine era la sede d...
Per trattenere l’acqua: molte piante durante il corso degli anni hanno
avuto un processo evolutivo che ha permesso loro di...
Per protezione dagli insetti: diverse piante hanno sviluppato un
sistema di chiusura nel momento in cui le proprie foglie ...
Il papiro Egiziano canna da zucchero
Asiatica Pianta del caffè
(Arabia)
Si pensa che questo albero risieda all’orto botanico da almeno 180
anni. La caratteristica principale è data dalle sue rad...
Cusimano Rita
Corrao Daniele
2°G ITE V. Pareto
a.s. 2013/14
Una visita all' Orto Botanico di Palermo
Una visita all' Orto Botanico di Palermo
Próxima SlideShare
Cargando en…5
×

Una visita all' Orto Botanico di Palermo

756 visualizaciones

Publicado el

Orto botanico di Palermo

Publicado en: Educación
  • Sé el primero en comentar

  • Sé el primero en recomendar esto

Una visita all' Orto Botanico di Palermo

  1. 1. Visita Orto Botanico 29 Aprile 2014
  2. 2. L'Orto botanico di Palermo è una istituzione museale e didattico-scientifica del Dipartimento di Scienze Botaniche dell’università, che ha sede adiacente a Villa Giulia, vi si accede da via Lincoln, al confine con il quartiere Kalsa di Palermo.
  3. 3. 1795-1812 Giuseppe Tineo 1814-1856 Vincenzo Tineo 1856-1892 Agostino Todaro 1892-1921 Antonino Borzì 1921-1923 Domenico Lanza 1923-1928 Luigi Buscalioni 1928-1939 Luigi Montemartini 1939-1968 Francesco Bruno 1968-1971 Antonino De Leo 1971-1976 Vittorio Camarrone 1976-1990 Andrea Di Martino 1990-1996 Francesco Maria Raimondo 1996-1998 Andrea Di Martino 1998-2003 Salvatore Trapani 2003 Francesco Maria Raimondo(in carica)
  4. 4. La struttura accoglie oltre 12.000 specie differenti di piante provenienti da svariate parti del mondo. Famiglia: Magnoliopsida Cactaceae Nome (scientifico):Echinocactus Grusonii Nome (conosciuto): cuscino della suocera Provenienza: Messico Famiglia:Carinata Borz Nome (scientifico): Sapindus Mukorossi Nome (conosciuto): albero del sapone Provenienza: Himalaya
  5. 5. Di fronte al cancello di ingresso sta l'edificio centrale in stile neoclassico del Gymnasium, che in origine era la sede della Schola Regia Botanice, dell'Herbarium, della Biblioteca e della dimora del Direttore. Affiancano il Gymnasium due edifici minori disposti simmetricamente. Essi sono ancora chiamati Calidarium e Tepidarium Calidarium
  6. 6. Per trattenere l’acqua: molte piante durante il corso degli anni hanno avuto un processo evolutivo che ha permesso loro di svilupparsi per evitare lo spreco di acqua trattenendola al loro interno come gli alberi del cotone. questi alberi hanno sviluppato delle spine lungo il tronco per trattenere la perdita di acqua. Famiglia: malvacee Nome (scientifico): gossypium Nome (conosciuto): cotone Provenienza: subcontinente indiano
  7. 7. Per protezione dagli insetti: diverse piante hanno sviluppato un sistema di chiusura nel momento in cui le proprie foglie vengono a contatto con un corpo estraneo richiudendosi per non permettere all’insetto di stabilirsi nella foglia. Così facendo, hanno una maggiore protezione e una maggiore sensibilità al tocco. Famiglia: magnoliopsida Nome (scientifico):mimosa polycarpa spegazzinii Nome (conosciuto): mimosa pudica Provenienza: Argentina
  8. 8. Il papiro Egiziano canna da zucchero Asiatica Pianta del caffè (Arabia)
  9. 9. Si pensa che questo albero risieda all’orto botanico da almeno 180 anni. La caratteristica principale è data dalle sue radici le quali crescono scendendo dall’alto e una volta arrivate a contatto con il terreno,vengono a creare dei veri e propri tronchi permettendo così all’albero di ingrandirsi sempre di più nel corso dei vari anni.
  10. 10. Cusimano Rita Corrao Daniele 2°G ITE V. Pareto a.s. 2013/14

×