Se ha denunciado esta presentación.
Utilizamos tu perfil de LinkedIn y tus datos de actividad para personalizar los anuncios y mostrarte publicidad más relevante. Puedes cambiar tus preferencias de publicidad en cualquier momento.

Cesare Pavese

3.905 visualizaciones

Publicado el

  • Sé el primero en comentar

Cesare Pavese

  1. 1. Cesare Pavese By Claudia Cappiello
  2. 2. La Vita Muore suicida a Torino 1950 Vince il Premio Strega 1950 Esce “La luna e i falò” 1950 Esce “La casa in collina” 1949 Esce i “Dialoghi con Leucò” 1947 Esce “Il Compagno” 1947 Iscrizione al PCI 1945 Esce “Paesi tuoi” 1940 Lavoro presso l’Einaudi 1937 Esce “Lavorare stanca” 1936 Confino in Calabria 1935/36 Laurea in Letteratura Inglese 1930 Nasce a S. Stefano Belbo 1908
  3. 3. Le Poesie <ul><li>“ Lavorare stanca”: </li></ul><ul><li>Edita per la prima volta nel 1936 presso l’Editore “Solaria” di Firenze. </li></ul><ul><li>Successivamente venne ripubblicata,ampliata,da Einaudi nel 1943. </li></ul><ul><li>“ Verrà la morte e avrà i tuoi occhi”: </li></ul><ul><li>Raccolta di 10 poesie,di cui 2 in inglese,tutte dedicate all’attrice americana </li></ul><ul><li>D. Dowling. Venne pubblicata postuma nel 1950. </li></ul>
  4. 4. Alcuni Romanzi <ul><li>“ La luna e i falò”: </li></ul><ul><li>Pubblicato nel 1950,è considerato il capolavoro di Pavese,in quanto riesce ad unire riflessione storica,viaggio nella memoria collettiva e personale con suggestioni legate alle Langhe,la sua terra natale. </li></ul><ul><li>“ Il Carcere”: </li></ul><ul><li>E’ un romanzo breve scritto poco dopo il confino,nel 1939,ma pubblicato solo </li></ul><ul><li>nel 1949,e appunto riecheggia fortemente l’esperienza del confino a Brancaleone Calabro,dal 1935 al 1936,per ordine del regime fascista. </li></ul>
  5. 5. <ul><li>“ La casa in collina”: </li></ul><ul><li>E’ un romanzo breve scritto tra il 1947 e il 1948,e pubblicato nel 1949 all’interno della raccolta “Prima che il gallo canti”. Vi si affronta il tema della solitudine esistenziale e dell’impossibilità di prendere parte agli avvenimenti comuni. </li></ul><ul><li>“ Paesi tuoi”: </li></ul><ul><li>E’ un romanzo breve scritto nel 1939 e pubblicato due anni dopo. Il tema principale è una trasfigurazione ferale e primitiva della campagna vista attraverso gli occhi del cittadino Berto. </li></ul>
  6. 6. <ul><li>“ Dialoghi con Leucò”: </li></ul><ul><li>Sono una serie di 27 brevissimi racconti in forma di dialoghi,che hanno come protagonisti personaggi della mitologia e della letteratura greca,come Saffo,Edipo,Endimione,Meleagro e altri. Scritti dal 1945 al 1947,vennero pubblicati nel 1949 presso Einaudi. </li></ul>
  7. 7. Raccolte di romanzi brevi “ Prima che il gallo canti “ Il Carcere” “ La casa in collina ” “ La bella estate” “ La bella estate” “ Tra donne sole” “ Il diavolo sulle colline”
  8. 8. Cronologia delle opere Vita attraverso le lettere 1966 Il mestiere di vivere 1952 Verrà la morte e avrà i tuoi occhi 1951 La luna e i falò 1950 La bella estate 1949 Prima che il gallo canti 1949 Dialoghi con Leucò 1947 Il compagno 1947 Feria d’agosto 1946 La spiaggia 1942 Paesi tuoi 1941 Lavorare stanca 1936 Ciau Masino 1931-32
  9. 9. L’attività di traduttore <ul><li>Moby Dick di Hermann Melville: tradotto nel 1932 per l’ed. Frassinelli </li></ul><ul><li>Riso nero di Sherwood Anderson: tradotto per Frassinelli nel 1932 </li></ul><ul><li>Dedalus di James Joyce: tradotto nel 1933 per l’ed. Frassinelli </li></ul><ul><li>Un mucchio di quattrini di J.Dos Passos: tradotto nel 1938 per Mondadori </li></ul><ul><li>Uomini e topi di J. Steinbeck: tradotto per Bompiani nel 1938 </li></ul><ul><li>David Copperfield di C. Dickens: tradotto per Einaudi nel 1939 </li></ul><ul><li>Benito Cereno di H.Melville: tradotto nel 1940 sempre per Einaudi </li></ul>
  10. 10. Webliografia <ul><li>http://it.wikipedia.org/wiki/Cesare_Pavese </li></ul><ul><li>. www.centrostudipavese.it </li></ul><ul><li>www.fondazionecesarepavese.it </li></ul><ul><li>www.la-poesia.it/italiani/fine-1900/pavese </li></ul><ul><li>www.parcoletterario.it/it/autori/pavese.htm </li></ul>
  11. 11. Bibliografia <ul><li>L . Mondo - Quell'antico ragazzo. </li></ul><ul><li>Vita di Cesare Pavese , Rizzoli, 2006, 239 p. </li></ul><ul><li>Davide Lajolo - Il vizio assurdo. </li></ul><ul><li>Storia di Cesare Pavese (1960), </li></ul><ul><li>Mondadori, 1978 </li></ul><ul><li>N.Ginzburg - Le piccole virtù , </li></ul><ul><li>Einaudi, 1962, 134 p </li></ul>
  12. 12. Verrà la morte e avrà i tuoi occhi- questa morte che ci accompagna dal mattino alla sera, insonne, sorda, come un vecchio rimorso o un vizio assurdo. I tuoi occhi saranno una vana parola, un grido taciuto, un silenzio. Così li vedi ogni mattina quando su te sola ti pieghi nello specchio. O cara speranza, quel giorno sapremo anche noi che sei la vita e sei il nulla Per tutti la morte ha uno sguardo. Verrà la morte e avrà i tuoi occhi. Sarà come smettere un vizio, come vedere nello specchio riemergere un viso morto, come ascoltare un labbro chiuso. Scenderemo nel gorgo muti. (Premere sul riquadro nero per visualizzare il video)
  13. 13. “ È bello svegliarsi e non farsi illusioni. Ci si sente liberi e responsabili. Una forza tremenda è in noi,la libertà. Si può toccare l'innocenza. Si è disposti a soffrire. “

×