Se ha denunciado esta presentación.
Utilizamos tu perfil de LinkedIn y tus datos de actividad para personalizar los anuncios y mostrarte publicidad más relevante. Puedes cambiar tus preferencias de publicidad en cualquier momento.

04 sistemi costruttivi e norme - cenni

223 visualizaciones

Publicado el

LEZIONE del 16 marzo 2018 - norme e sistemi costruttivi (Emirato di Calmucchia)

Publicado en: Ingeniería
  • Sé el primero en comentar

  • Sé el primero en recomendar esto

04 sistemi costruttivi e norme - cenni

  1. 1. Sistemi costruttivi e loro valutazioni Slide per la lezione del 16 marzo 2018
  2. 2. Preistoria – le misure Il cubito egizio
  3. 3. Storia – le misure Il mattone romano
  4. 4. Campione di antiche misure, Senigallia.
  5. 5. Il sistema metrico decimale (1889, BIPM - USA)(1915, NIST - USA)
  6. 6. Le prime norme, nel mondo • 1895: International Association for Testing Materials (IATM) • 1898: si fonda il capitolo USA che pubblica la sua prima norma nel 1901: Structural Steel for Bridges • 1901: in Inghilterra nasce lo Engineering standards committee, in seguito il BSI • 1906: in America nasce la prima istituzione internazionale, la International Electrotecnical Commission IEC (la futura ISO, l’ISA, International federation for Standardizing Associations, è del 1927)
  7. 7. Le prime norme • Steel products • Chemical Composition • Physical Properties • Sections (rails!!) • Measures • Symbols, language
  8. 8. (1921=UNIM)
  9. 9. La ISO (1947, in 1926 = ISA, poi questa si unisce al comitato nazioni unite ... ).
  10. 10. Il CEN (1961) an infrastructure for the development, maintenance and distribution of standards and specifications (in coherent sets) MISSION: To foster • EU economy/trading • welfare of European citizens • the environment . CENELEC
  11. 11. Sicurezza sociale Strumenti di controllo (di specificazione e di scelta … e di progetto) Libera circolazione delle merci
  12. 12. Il nuovo approccio • 1985 il Consiglio Europeo cambia strategia normativa. • Le Direttive europee stabiliscono i principi e i requisiti essenziali che devono garantire i prodotti (sicurezza e salute dei cittadini, protezione dei consumatori, tutela dell'ambiente) e demandano a “norme armonizzate” il come soddisfarli • CEN, CENELEC ed ETSI diventano i luoghi centrali della nuova normazione europea e le sedi nazionali non possono più emetterne se già esiste un progetto europeo. Ai tavoli Europei partecipano gli Enti nazionali che sono obbligati a recepirle nel loro Paese.
  13. 13. La direttiva/regolamento prodotti da costruzione Le costruzioni non “circolano” e sono sistemi “locali” … ma i prodotti da costruzione sì e devono essere tenuti sotto controllo per la sicurezza del cittadino europeo ... nelle costruzioni che si realizzano con essi ...!!!
  14. 14. Il marchio europeo The CE marking is the manufacturer's declaration that the product meets the requirements of applicable directives.
  15. 15. The China Export mark is not registered, it does NOT confirm positive test results and is placed by Chinese manufacturers arbitrarily
  16. 16. Vedi slides prof. Re Cecconi: http://tecnocos.blogspot.it/2007_04_01_archive.html Cercare http://tecnocos.blogspot.it/2007/04/direttiva-prodotti-da-costruzione.html
  17. 17. 1 direttiva 6 documenti interpretativi >200 norme di prodotto x decine di famiglie migliaia di norme di laboratorio molte norme su uso (e progetto)
  18. 18. Evoluzioni normative • La direttiva è diventata un regolamento (non è necessario il recepimento) • Cambiano (semplificate) le regole di gestione del marchio e delle prove di laboratorio • Si aggiunge un requisito “USO SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI”
  19. 19. Uso sostenibile delle risorse naturali l’uso delle risorse naturali deve essere sostenibile • I prodotti devono permettere che le opere realizzate con essi o le loro parti siano riutilizzabili o i materiali riciclabili, anche dopo la demolizione • la durabilità (delle opere di costruzione!!!!) deve essere sotto controllo • l’uso, nelle opere di costruzione, di materie prime e secondarie ecologicamente compatibili I singoli Stati membri devono definire (criterio oggettivo) la sostenibilità di un prodotto. L’europa ci sta lavorando: EN 350 e altre norme sulle dichiarazioni di compatibilità ambientale di prodotto (EPD)
  20. 20. EOTA: fare norme per tutto non è possibile Le norme rappresentano quanto “normale”, in uso, standardizzato: come garantire la sicurezza del cittadino europeo senza impedire l’innovazione? http://www.slideshare.net/peterschellinck/ectp-e2-baeotapresentationfinalpds http://www.eota.eu/
  21. 21. da ETA a ETA • Approval (1989) • Assessment (2011) (meno responsabilità …?) da ETAG a EAD • Fino al 2013 solo GUIDELINES • Dal 2020 solo ASSESSMENT DOCUMENTS
  22. 22. Una volta ETAG ora EAD Prima si approvava (maggiore responsabilità) Ora si VALUTA solamente https://www.eota.eu/en-GB/content/how-an-ead-is-developed/40/ Dal 2014 ad oggi, in meno di 4 anni, sono stati prodotti circa 200 EAD, nella nuova forma, più dinamica e snella. Un’enormità, rispetto ai soli 35 ETAG prodotti da quando esiste EOTA al 2013, anno in cui si cambia strategia
  23. 23. Riferimenti per la ricerca prodotti • USPTO (US Patent & Trademark Office) Patent Full Text and Image Database: http://patft.uspto.gov/netahtml/PTO/index.html • European Patent Office database: https://www.epo.org/index.html • World Intellectual Property Organization database: http://www.wipo.int/portal/en/index.html • https://phys.org/ news basate su pubblicazioni scientifiche e technol. • https://www.scopus.com/ oppure https://www.webofknowledge.com/ • Pinterest

×