Se ha denunciado esta presentación.
Utilizamos tu perfil de LinkedIn y tus datos de actividad para personalizar los anuncios y mostrarte publicidad más relevante. Puedes cambiar tus preferencias de publicidad en cualquier momento.

Eredità digitale

330 visualizaciones

Publicado el

Convegno Eredità Digitale: Quale Futuro?
PARMA - 11 Ottobre 2013

Publicado en: Tecnología
  • Sé el primero en comentar

  • Sé el primero en recomendar esto

Eredità digitale

  1. 1. EREDITÀ DIGITALE I dati digitali: files, clouds, passwords. martedì 8 ottobre 13
  2. 2. GOOGLE GLASS martedì 8 ottobre 13
  3. 3. SETTINGS martedì 8 ottobre 13
  4. 4. LATECNOLOGIA - Una moltitudine di device adatti ad ogni utilizzo - S.O. dedicati in costante evoluzione - Marketplace vivaci - Reti più veloci ed economiche - Utenti più evoluti e più esigenti martedì 8 ottobre 13
  5. 5. LA SOCIETÀ MOBILE - Le nuove generazioni (nativi digitali) sono immuni da molti dei tradizionali mezzi pubblicitari - L’uso dei device non è più relegato a posti o orari specifici - Gli utenti si attendono un’iformazione personalizzata e un’interazione diretta - La quantità di informazioni che si possono raccogliere permette di confezionare su misura il messaggio/offerta per ogni utente specifico - Il Lead Nurturing diventerà un percorso obbligatorio martedì 8 ottobre 13
  6. 6. GEOLOCATION - Raccomandare eventi vicini - Determinare dove sono i clienti (nazione, città, strada) - Determinare chi sono i clienti (business o privati) o ipotizzarlo in funzione dell’indirizzo IP, carta di credito, indirizzoVoip, ecc. - Visualizzare tutti i dati in una contesto geografico utilizzando una mappa digitale - Localizzare gli utenti web su una mappa digitale - Calcolare le informazioni di riepilogo per aree specifiche - Selezionare i clienti per aree specifiche - Utilizzando micro-geografici di segmentazione selezionare clienti simili a un tipo specifico nel resto del paese. martedì 8 ottobre 13
  7. 7. ADVERTISING - Immediatezza e contestualità del messaggio pubblicitario - Migliore interazione con l’utente - Possibilità di sfruttare tutte le informazioni che ci arrivano dallo smartphone martedì 8 ottobre 13
  8. 8. CONDIVISIONE FUNZIONALE WAZE - il social network on-the-road Foursquare - ricerche e check in martedì 8 ottobre 13
  9. 9. MOBILE SOCIAL NETWORKS - Condividere l’attimo... - Poter sfruttare i social network anche e sopratutto lontani dal computer - Superare i filtri aziendali - Rafforzare le relazioni - Restare connessi martedì 8 ottobre 13
  10. 10. FACEBOOK HOME LAUNCH DAY martedì 8 ottobre 13
  11. 11. L’OMBRA DIGITALE martedì 8 ottobre 13
  12. 12. L’USO DI INTERNET GENERA UNA MOLTITUDINE DI INFORMAZIONI CHE CI LASCIAMO DIETRO COME UNA SCIA - Dati personali (talvolta sensibili) - Fotografie/filmati/files audio - Messaggi, post, chat con altri utenti - Il risultato del nostro lavoro - Opere potenzialmente coperte da copyright - Dati personali appartenenti a terzi (professioni mediche, legali, etc.) - Informazioni potenzialmente riservate (know how, dati aziendali) - Corrispondenza (Posta elettronica, sms) martedì 8 ottobre 13
  13. 13. MA SOPRATUTTO DICIAMO CHI SIAMOVERAMENTE - Log della navigazione su web - Ricerche effettuate - Video visti - Like su post e notizie - Log dei check-in - Adw cliccati martedì 8 ottobre 13
  14. 14. COSA È POSSIBILE RICAVARE DA GOOGLE ANALYTICS - Dati demografici (Età, Sesso) - Interessi - Categorie di affinità - Dati geografici (Lingua, Località) - Comportamento (Nuovi e di ritorno, Frequenza e recency) - Coinvolgimento - Tecnologia (Browser, S.O.) - Rete (Tipologia di connessione) - Mobile (Dispositivo) martedì 8 ottobre 13
  15. 15. FACEBOOKTAGGING martedì 8 ottobre 13
  16. 16. PRIVACY IN FACEBOOK martedì 8 ottobre 13
  17. 17. PRIVACY IN FACEBOOK (TAG) martedì 8 ottobre 13
  18. 18. SICUREZZA - Gestione occulata degli account (login e password) - Sicurezza e tutela della propria identità - Tutela dei minori - Truffe online Per approfondimenti: Rapporto Clusit 2013 http://www.clusit.it martedì 8 ottobre 13
  19. 19. HACKING Conseguenze subite nel 2012: - L’Italia è risultata al nono posto a livello globale per la diffusione di malware e, soprattutto, al primo posto in Europa (quarto posto a livello mondiale) per numero di PC infettati e controllati da cyber criminali (le cosiddette botnet). - Circa nove milioni di italiani sono stati colpiti da una qualche forma di crimine realizzato via Internet (sono diventati i reati più diffusi). - La sola operazione Eurograbber (ZitMo) ha coinvolto in Italia 16 istituti bancari ed 11.893 utenti, causando il furto di oltre 16 milioni di euro in pochi giorni. martedì 8 ottobre 13
  20. 20. MIND READER martedì 8 ottobre 13
  21. 21. Grazie dell’attenzione! Alessandro Ceccarelli alex@nt2.it http://www.linkedin.com/in/alessandroceccarelli martedì 8 ottobre 13

×