Se ha denunciado esta presentación.
Utilizamos tu perfil de LinkedIn y tus datos de actividad para personalizar los anuncios y mostrarte publicidad más relevante. Puedes cambiar tus preferencias de publicidad en cualquier momento.

Origine universo: vecchie e nuove teorie (per la primaria)

2.476 visualizaciones

Publicado el

Un primo approccio alle teorie cosmologiche per la scuola primaria

Publicado en: Educación, Tecnología
  • Sé el primero en comentar

Origine universo: vecchie e nuove teorie (per la primaria)

  1. 1. Vecchie e nuove teorie ORIGINE UNIVERSO Per alunni della primaria a cura di Lidia Pantaleo
  2. 2. Questa immagine, apparsa nel 1888 nel libro di Camille FlammarionL'Atmosphere: Météorologie Populaire, riprende l'idea dei commentatori medievali di Aristotele che si chiedevano cosa ci fosse “oltre” l'ultima sfera a cura di Lidia Pantaleo
  3. 3. •Nel 1658 il vescovo Ussher con studi biblici calcolò che l’universo era stato creato nel 4004 a.C. •Per tutto il XVIII secolo si pensò che l’universo avesse al massimo 6 o 7 mila anni •Nella seconda metà del XIX secolo studi geologici e di evoluzionismo portarono l’età dell’universo a qualche milione di anni James Ussher arcivescovo della Chiesa anglicana a cura di Lidia Pantaleo
  4. 4. GEOLOGIA: la scienza che studia il nostro pianeta e le sue modificazioni dovute ai processi naturali (es. terremoti, eruzioni vulcaniche, alluvioni, frane; ma anche l’impatto delle opere dell’uomo sull’ambiente) Carta geologica di Charles Lyell, uno dei più importanti geologi del diciannovesimo secolo che con il suo libro “Principles of Geology” ispirò Darwin per lo sviluppo della sua teoria dell'evoluzione a cura di Lidia Pantaleo
  5. 5. EVOLUZIONISMO: teoria secondo la quale sulla Terra gli esseri viventi si sono evoluti da poche forme primitive a una varietà di specie bene differenziate e anche molto complesse, in un processo costante che continua ancora oggi. Charles Darwin a cura di Lidia Pantaleo
  6. 6. •Prima della Seconda Guerra Mondiale dai radioisotopi si datava l’universo a 2 miliardi di anni •Fu solo nei primi anni 20 del secolo scorso, che si cominciarono a comprendere le reali dimensioni e l'età dell’Universo grazie a E. Hubble nel 1924, il quale delineava una immagine nuova di uno spazio immenso e sconfinato suddiviso a sua volta in diversi "universi-isola", le galassie, ognuna delle quali composta da centinaia di miliardi di stelle ed altri oggetti celesti. Edwin Hubble e il suo telescopio a cura di Lidia Pantaleo
  7. 7. Il radioisotopo è un isotopo radioattivo (atomo: molecola piccolissima) che, spontaneamente o in modo artificiale, si trasforma in una molecola radioattiva. Scoperto nel 1940, il carbonio-14, grazie alla sua presenza in tutti i materiali organici, viene utilizzato nella datazione di campioni biologici. Il metodo radiocarbonio è la tecnica più affidabile per determinare l'età di campioni biologici di meno di 60.000 anni per la regolarità della sua trasformazione radioattiva. a cura di Lidia Pantaleo
  8. 8. a cura di Lidia Pantaleo
  9. 9. 1915: Einstein dice che l'Universo è statico 1922: Friedmann dice che l'Universo è in espansione Albert Einstein a cura di Lidia Pantaleo
  10. 10. 1929: Hubble dice che le galassie si allontanano sempre più tra di loro e misura la distanza tra di esse con il suo telescopio (es. lievitazione panettone) a cura di Lidia Pantaleo
  11. 11. 1946: Gamow dice che l'Universo ha inizio con il Big Bang cioè è nato da una palla di fuoco di altissime densità e temperatura: un superconcentrato gassoso di particelle atomiche da cui si sarebbero formati gli elementi chimici attuali. Secondo questa teoria tutta la materia si trovava inizialmente in un solo punto e in essa era contenuta un’altissima quantità di energia, che ne ha causato una sorta di esplosione e ha dato origine all’universo. La materia ha quindi iniziato ad allontanarsi da quel punto di origine, espandendosi sempre di più. a cura di Lidia Pantaleo
  12. 12. 1981 Guth-Sato dicono che subito dopo il Big Bang l'Universo avrebbe attraversato una fase di espansione estremamente accelerata (inflazione) grazie ad una forza incredibile legata alla presenza di Materia Oscura (una forma di materia che non siamo riusciti ancora ad osservare direttamente). a cura di Lidia Pantaleo
  13. 13. Il modello di Universo più accettato dagli scienziati oggi: un Universo che accelera e aumenta le distanze tra le galassie forse grazie all'energia della Dark Matter. a cura di Lidia Pantaleo
  14. 14. Dalle foto della nebulosa di Andromeda si rivela la presenza di materia oscura grazie al moto dei bracci esterni, che ruotano attorno al centro galattico più rapidamente di quanto ci si aspetterebbe se la materia visibile della galassia fosse la sola materia presente. Galassia di Andromeda a cura di Lidia Pantaleo
  15. 15. a cura di Lidia Pantaleo
  16. 16. a cura di Lidia Pantaleo
  17. 17. a cura di Lidia Pantaleo

×